Ansia e psicoterapia

Buongiorno.

Sono una ragazza di 22 anni, sempre stata emotiva e ansiosa in certe occasioni che definirei scatenanti (esami o prove importanti).
Da fine maggio ho iniziato a percepire un forte stato ansioso quasi costante all’inizio per circa 2 settimane in cui si sono verificati due episodi di crisi più intensa dove ho iniziato a sentire anche importanti sintomi fisici.
Mi sono sottoposta a diverse visite per escludere la presenza di un problema legato a questi sintomi e sotto consiglio del mio medico di base ho iniziato una terapia appena possibile dopo la comparsa dei sintomi.
Dopo queste intense 2 settimane ho iniziato la terapia, i sintomi sono calati e sono stata meglio, ho dato un esame universitario e questo ha fatto aumentare un poco la mia ansia ma il mio timore era quello di avere di nuovo forti attacchi sopratutto con altre persone che non avrei saputo come gestire.
È trascorso un mese da allora è devo dire che in questo mese sono stata bene fisicamente e mentalmente, non ho avuto più paura dell’ansia, avevo voglia di uscire, di vedere gente nuova e ho finalmente ricominciato a provare una gioia appagante in quanto è arrivato nella mia vita un nuovo cucciolo, dopo la dolorosissima perdita della cagnetta con cui sono cresciuta avvenuta poco prima della comparsa di questi sintomi ansiosi e dopo una devastante malattia.

Da qualche giorno avverto di nuovo un po’ di ansia, si avvicinano nuovi esami per me è vi scrivo per chiedere un parere.

La psicoterapia può davvero aiutarmi?
Sono in terapia da un mese e sto ancora passando la fase diagnostica, l’indirizzo è psicodinamico. Mi è stato consigliato poiché sono stati anni molto duri per me da quando ho iniziato l’università, da un punto di vista famigliare e sociale dato che ho perso un importante punto di riferimento in amicizia e ho sicuramente accumulato malessere, conflitti irrisolti e tutto è esploso ultimamente.
Ho una gran voglia di risolvere e sono pronta a lavorare su me stessa, voglio vivere bene ed essere nuovamente tranquilla e serena in modo che la mia felicità non venga offuscata da questa brutta ansia che non mi fa vivere bene le situazioni più semplici e mi fa stare sempre allerta.
Vi ringrazio
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,6k 451 103
Gentile utente,

perchè chiede lumi a noi, rispetto alla psicoterapia in atto?

- Può chiedere alla Sua Terapeuta, che La conosce un po' (noi no).

- Può interpellare ed ascoltare *i fatti* accaduti da quando è in terapia, cioè in un solo mese;
eccoli con le Sue parole:
. "i sintomi sono calati e sono stata meglio,
. ho dato un esame universitario
. sono stata bene fisicamente e mentalmente,
. non ho avuto più paura dell’ansia,
. avevo voglia di uscire,
. di vedere gente nuova e
. ho finalmente ricominciato a provare una gioia appagante..".

Quale altra risposta attendere ancora?

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test