Non ho voglia di fare l’amore con lui

Salve dottori, sono una ragazza di 20 anni e ho un problema.
Sono fidanzata da quattro mesi con un ragazzo di nove anni più grande che a differenza mia ha già molta esperienza nel campo sentimentale e intimo, acquisita sia con sue coetanee sia con donne più adulte.
Il punto è che non ho mai avuto un buon rapporto con la sessualità, difatti soffro anche di vaginismo.
Il problema è ben più complesso di quanto si possa pensare, il mio ragazzo ha spesso desiderio di fare l’amore e io, la maggior parte delle volte, mi sento costretta a doverlo accontentare, perché il problema sono io, siccome già a causa mia ci asteniamo dalla penetrazione.
Il minimo che possa fare per lui è soddisfarlo quando vuole è come vuole.
Lui in fondo capisce le mie esigenze e mi rispetta per questo.
Il fatto è che è diventato e diventa, talvolta, ingestibile per me provare o fingere di voler fare l’amore.
Lui se ne accorge, ma si accontenta.

Da cosa può dipende questa mia necessità di astenermi dal sesso?
Sono forse asessuale?
Il sesso è davvero così complesso?
Il mio partner potrebbe tradirmi se gli parlassi del fatto che non lo desidero tanto quanto lui?

Cosa succede?
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.9k 583 67
Gentile utente,

frequentemente l'esistenza di un problema nel funzionamento sessuale uccide il desiderio. Nel Suo caso mi riferisco al "vaginismo".
Non ho elementi per capire se si tratta di una autodiagnosi, oppure se è conseguente ad una visita specialistica medica o psicologica. Per Lei e per chi ci legge il vaginismo e la sua cura consistono in questo: https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/7907-terapie-efficaci-per-il-vaginismo-dall-esperienza-clinica.html .

Se Lei ha un cattivo rapporto con la sessualità, come ci dice,
l'indicazione è di affrontare con decisione la problematica facendosi aiutare.
Innanzi tutto per superare il problema vaginistico, che è altamente invalidante per la persona e per la coppia e che raramente si risolve da solo;
ma anche per uscire da un loop in cui sessualmente ... "Il minimo che possa fare per lui è soddisfarlo quando vuole è come vuole". E dopo soli quattro mesi di frequentazione - o forse mai - non è proprio il caso.

Si rivolga al più presto riservatamente al Consultorio (gratuito, anche per i minorenni in autonomia) e chieda un supporto psicologico.

Ci faccia sapere, se ritiene. Certamente Le risponderemo.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Gentile dott.ssa,
La ringrazio per la risposta al consulto.
Il vaginismo mi è stato diagnosticato dalla ginecologa che mi ha in cura, ma a causa di alcuni problemi recenti non mi è stato possibile ricontattarla. Durante un rapporto sono rimasta incinta, dopo qualche settimana ho abortito volontariamente. In quel periodo non ero insieme al mio ragazzo a causa di un forte litigio, quindi l’ha saputo dopo. Adesso stiamo di nuovo insieme e sembra procedere a gonfie vele, eccetto qualche discussione banale. Quello che non va bene è il mio mancato desiderio. Lui è fantastico, ma il problema del vaginismo mi porta ad essere costantemente giù di morale
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.9k 583 67
Gentile utente,

Riguardo al problema del vaginismo Le ho già risposto sopra ed inviato il link da leggere.
Come vedrà leggendolo, la cura c'è.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/