Troppo poco sesso in coppia?

Buonasera a tutti.
Vi scrivo per avere un confronto su un tema così dibattuto come il sesso in coppia... sto insieme a mio ragazzo da un anno e mezzo (prima di metterci insieme eravamo amici e in totale ci conosciamo e frequentiamo da tre anni).
Io 25 lui 37 anni.
All'inizio è stato tutto bello... avevamo una bellissima sessualità, intensa e costante, lo facevamo tutti i giorni per mesi, anche più e più volte al giorno.
Poi siamo andati a convivere dopo 3/4 mesi... e piano piano con la convivenza la sessualità è scemata.
Attualmente abbiamo una media di 1/2 volte a settimana, di solito il fine settimana perché il resto dei giorni lavoriamo entrambi e la sera siamo stanchi.
Quello che mi chiedo, è normale che ci sia un calo del genere dopo un anno e mezzo di storia?
Conviviamo da un anno e più.
Ormai sono io a cercarlo la maggior parte delle volte; se non lo cerco io, di rado lui fa la prima mossa.
Non riesco a capire... lui in ogni caso è un ragazzo molto dolce, spesso vuole stare abbracciati a coccolarsi, mi da molte attenzioni durante la giornata, mi ascolta e tutto però io mi sento inevitabilmente trascurata.
Per me il sesso è molto importante è non capisco perché si è creato questo calo... il dialogo ci sta, e ne parliamo molto e lui a volte mi dice che a 37 anni hai meno libido di quando ne hai 25, per quello la differenza con me, oppure che è stanco e preferisce coccolarsi; oppure che io non gli lascio tempo per fare la prima mossa e gli tolgo la virilità da momento che mi avvicino sempre io.

Ho quasi la sensazione che non siamo sincronizzati bene, ed è evidente che per lui il sesso è meno importante.
Questa cosa la vivo molto male, mi sento trascurata e rifiutata.
Poi ci ragiono e vedo tutto il resto che fa per me ed entrò in crisi... Non lo so... vorrei un consiglio, grazie A chi leggerà!
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,9k 464 103
Gentile utente,

comprendo le problematiche che Lei ci presenta. In esse si intrecciano due aspetti:
1- la sessualità di lui,
2- le aspettative Sue.

1. Riguardo al primo, il minore desiderio sessuale maschile sembra correlare con:
lo stress professionale, che è stata la ragione più frequentemente riportata come causa per la mancanza di interesse sessuale;
un basso livello di fiducia nella propria funzionalità erettile;
una scarsa attrazione verso la partner;
una relazione di lunga durata;
la noia sessuale; essa è risultata correlata alle relazioni a lungo termine in modo significativo e negativo, danneggiando i livelli di intimità e soddisfazione sessuale.
L’età più a rischio per il desiderio maschile non era, come si potrebbe pensare, l'anzianità; quella maggiormente problematica si trova tra i 30 e i 39 anni ( la ricerca è in: https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/4909-desiderio-sessuale-maschile-assente-o-scarso-perche.html ).

2. Rispetto al secondo punto riguardante le Sue aspettative di una maggiore frequenza sessuale, sembrerebbe che il benessere di una coppia ha bisogno di un contatto sessuale almeno settimanale. Le coppie che hanno rapporti sessuali più di una volta a settimana NON sono più felici di quelle con cadenza settimanale.
( la ricerca è in: https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/6165-sesso-una-volta-in-settimana-e-ok.html ).
E dunque: talvolta si interpreta l’iniziativa/desiderio dell’altro come conferma della propria attrattiva, femminilità o altro. Può essere il caso Suo?

Cosa ne pensa al riguardo?

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test