Ho avuto un rapporto con una prostituta e mi sento profondamente in colpa

Buonasera,

Sono un ragazzo di 28 anni, qualche sera fa spinto dall'impeto del momento, con superficialità sono andato con una prostituta.
Ho avuto un rapporto orale, ho ricevuto una fellatio, il rapporto è durato poco, pochissimo e subito dopo mi sono sentito in colpa per quello che ho fatto.
Non sono mai andato con una prostituta.
Non era il mio primo rapporto sessuale ma sono anni che non ne ho uno, pensavo di sentirmi meglio dopo lo sfogo carnale ma così non è stato, l'ho trovata un'esperienza terribile, che sicuramente non ripeterò mai più in vita mia.
Non riesco a parlarne con nessuno e ho paura anche a parlarne.
Però ecco mi sento male, mi viene il vomito per quello che ho fatto e penso che se troverò una ragazza come farò a dirle quello che ho fatto.
Odio avere un segreto inconfessabile, essermi macchiato di un atto tremendo, ho sfruttato il corpo femminile per piacere personale.
Chiedo un vostro parere e aiuto
[#1]
Dr. Ferdinando Toscano Psicologo 166 9
Gentile utente,
A volte per capire le cose bisogna incapparci.
Lei ha provato questa esperienza, e ha capito inequivocabilmente che non fa per lei.
Direi che può provare anche a chiuderla cosi, senza viaggiare poi così tanto con la mente.
Non si giudichi troppo, piuttosto si ascolti, ora che sa come la pensa in merito, nel suo futuro: esperienza da non ripetere! (sicuramente un'ottima scelta, questa)

Quanto alla sua futura ragazza ... Ma perché deve dirglielo?! Tanto più se è una cosa che non le è piaciuta... Non c'è tutto questo bisogno di riferirla. Così come non c'è bisogno di inquadrarla come "segreto inconfessabile" dentro di lei.

Cosa ne dice? Come va ora che sono passati alcuni giorni?
Un caro saluto

Dott. Ferdinando Toscano
Psicologo

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test