Utente 707XXX
Salve, sono sara ho 28 anni. Vi scrivo perchè ho passato diversi medici e nessuno sa darmi una diagnosi. Dieci anni fa mi è stata fatta una diagnosi di LES, ma in questi anni mi è stata messa in discussione, parlandomi anche di probabile fibromialgia o artrite reumatoide o altro ancora.
Io non ci capisco più niente, so solo che sto sempre peggio. Nelle mie ultime analisi ho riscontrato 2 valori nuovi:
PCR DA "ASSENTE" A 2.23 E ORA 2.98
ANTIDNA DA "ASSENTI" A 12 E ORA 21
ANTINUCLEO SEMPRE "PRESENTI"
LAC A VOLTE "ASSENTE" A VOLTE "PRESENTE".
Cosa significano? Sto peggiorando? Di che malattia parliamo?
Scusate l'insistenza, ma non so più cosa pensare. Da una persona attiva che ero, ora solo dopo 8 ore di lavoro da impiegata non riesco a fare più nulla dai dolori articolari e dalla stanchezza e febbriciattola a volte.
Quando parlo con i medici mi dicono che gli esami vanno abbastanza bene.
Mi dite voi quali malattie possono essere prese in considerazione? E se sarebbe opportuno fare altri esami?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Magari fosse possibile formulare una diagnosi esaustiva valutando poche righe in questo contesto virtuale...
La confusione nasce probabilmente dal fatto che talvolta è davvero difficile orientarsi anche per chi valuta direttamente un caso clinico. Ma Milano è comunque una grande città dove sono attive varie Unità Operative di Reumatologia ospedaliere ed universitarie e mi è davvero difficile pensare che dopo 10 anni ancora non si sia giunti ad una diagnosi sicura. Cordiali saluti.
Mauro Granata