Utente 209XXX
Buongiorno a tutti!
Sono maschio, 39 anni. Da circa 10 giorni sono molto preoccupato perchè ho paura di poter avere questa malattia.
Mia madre ne è affetta da molti anni, principalmente con secchezza oculare, orale e stanchezza cronica.
Io presento ulcere corneali ad entrambi gli occhi dall'età di 18 anni circa, forse prima. tuttavia non mi pare di avere sintomi da occhi secchi, eccetto la notte. do notte è proprio il momento in cui in media una volta al mese ho questa sintomatologia molto fastidiosa, con dolore e lacrimazione intensa.
Per il resto della giornata non ho problemi di nessun tipo agli occhi. L'unica senzazione di occhio secco è di sera poco prima di addormentarmi.
Quasi tre mesi fa in seguito ho avuto una laringite coi fiocchi, con tosse, mal di gola, raffreddore, crollo della voce e febbriciattola.
Raffreddore parzialmente risolto ma non del tutto (rimasta tosse secca) ho preso (sotto prescrizione medico di base) 6 giorni di cetirizina antistaminico per curare sospestta tosse allergica, di seguito zitromax per tre giorni insieme a 1 pastiglia al giorno di bentelan.
I sintomi sono quasi tutti scomparsi ma ora a distanza di quasi 20 giorni dallo stop della cura antibiotica e cortisonica (durata 3 giorni) lamento forte seccheza orale con scarsa salivazione.
Ed è quest'ultimo sintomo che mi spaventa assi in relazione al fatto che mia madre è affetta da sindrome di Syogren e che quindi anch'io potrei esserne affetto.
Ne ho parlato con il medico di base che eslcude quest'ipotesi o meglio la ritiene poco probabile e mi ha detto di attendere qualche settimana per vedere se la salivazione si normalizza. Mi dice di stare tranquillo e che la salivazione dipende anche dall'ansia. io sono un soggetto piuttosto ansioso ma non ho mai avuto sintomi del genbere e questo fatto di non avere saliva mi dura molte ore al giorno e mi pare peggiorare.
Sono molto abbattuto e non so cosa fare.. è possibile che questi sintomi siano causati dall'assunzione di zitromax (che ho letto essere a lento rilascio) e dall'antistaminico anche se ormai sono passati davvero molti giorni dalla loro assunzione?
A chi posso rivolgermi per fare chiarezza sulla mia situazione?

[#1] dopo  
Dr. Marco Bardelli

20% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
CIVITELLA IN VAL DI CHIANA (AR)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Buogiorno,
la sintomatologia che riferisce potrebbe esere compatibile con indrome di Sjogren, ma per fare diagnosi deve eseguire una visita reumatologica con degli esami ematochimici specifici ed eventualmente altri esami:
- Ves, PCR, emocromo, FR, protidogramma
- ANA ed ENA screening
- Eventualmente come ipotesi finale eseguire una biopsia delle ghiandole salivari minori.

Cordiali saluti
Dr. Marco Bardelli

[#2] dopo  
Utente 209XXX

Buongiorno, ho eseguito delle analisi che riporto di seguito:

Anticorpi anti nuceo ANA: NEGATIVO
Anticorpi anti nucleo e citoplasma ENA Sm Sm/RPN SSA SSB Scl-70 Jo-1 = 3,8 (ESITO NEGATIVO)
Anticorpi anti CCP3: minore di 4,6 (NEGATIVO)

Elettroforesi :
albumina = 61 (50-65)
alfa-1 = 4 (3-7)
alfa-2 = 10 (6-12)
beta = 11 (8 -14)
gamma = 14 (10-20)

VES=15 (1-18)

S-fattore reumatoide = minore di 20 (minore di 20)
S-tirotropina (TSH) = 1,4 (0,35-3,00)

esame ematocitrometrico : tutti i valori sono nella norma ad eccezione degli eritrociti leggermente alti (5,44 con valore desiderabile compreso tra 4,50 e 5,30)
Questo valore io ce l'ho sempre avuto leggermente più alto del limite massimo da almeno 20 anni.

Proteina C reattiva = 9 (valore desidaribile minore di 5)

Per quanto riguarda il valore della proteina C reattiva alto il mio medico mi ha detto che può essere causato da un virus parainfluenzale (che in effetti si è palesato il giorno dopo le analisi e cmq è da tre mesi che alterno periodi di tosse e raffreddori vari)

Il medico mi ha consigliato di ripetere l'esame della proteina C tra un paio di settimane quando "mi sentirò un po' meglio...".

Proteine totali : 83 (60-83)
Filtrato Glomerulare : 94 (minore di 60 si considera ridotto)
P-Glucosio: 5,3 (3,3-5,5)

Nel frattempo permane la sensazione di bocca relativamente secca a periodi di mezza giornata di fastidio e mezza giornata circa di relativo benessere (guardando la bocca si presenta in genere umida e riesco quasi sempre a sputare pur avendo una sostaziale sensazione di secchezza che va e viene).

Cosa posso fare?
Dico onesamente di essere in un periodaccio a causa di questa sintomatologia che non si risolve. Dormo male la notte e sono depresso durante il giorno. Sto anche facendo pensieri brutti (suicidio o altro)