Utente 808XXX
Sono una ragazza di 24 anni,circa 2 anni fa mi è stata riscontrata ipermobilità rotulea ad entrambe le ginocchia,problema che riesco a tenere sotto controllo grazie a cicli periodici di fisioterapia.Circa 6 mesi fa ho cominciato ad avvertire un forte dolore al collo e alle braccia con parestesie notturne e fortissimi dolori ai gomiti,la risonanza magnetica al rachide cervicale ha riscontrato due lievi protusioni a cui il fisiatra non ha dato importanza,riscontrando invece una certa iperlassità legamentosa costituzionale ed epicondilite ad entrambi i gomiti.Mi ha quindi consigliato di applicare dei cerotti antinfiammatori ai gomiti con dei tutori elastici e iniziare attività di acquagym.Gli antinfiammatori non hanno risolto il problema del dolore ai gomiti che persiste(non riesco neanche a tenere il telefonino allo'orecchio)Da qualche giorno avverto anche un dolore all'anca che si irradia per tutta la gamba sinistra.Dalle analisi non risulta alcuna malattia reumatica,il dottore mi ha parlato quindi di fibromialgia.Puo trattarsi di questa malattia?Aggiungo che soffro di crisi di panico e sono stata per un periodo in cura dallo psicologo e faccio cicli stagionali di iniezioni di Samyr e Liposom.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile signorina
forse è il caso di eseguire un esame ecodoppler per i vasi succlavi con test dinamici e successivamente una visita presso un chirurgo vascolare che valuti la presenza di una sindrome dlelo stretto toracico (condizione di compressione dei vasi e dei trocnhi nervosi del plesso brachiale all'apice del torace)
Cordialmente
dr. A. Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante