Utente 232XXX
HO 43 ANNI E A GIUGNO 2011 SONO STATA SOTTOPOSTA AD UN INTERVENTO DI ISTERECTOMIA TOTALE X MIOMA, IN AGOSTO HO FATTO UN AGOBIOPSIA AL SENO SX IN QUANTO INSORTO UN DOLORE CON ADDENSAMENTO PALPABILE, CHE CON LE MAMMOGRAFIE RISULTAVA GIA' PRESENTE DAL 2005 (ULTIMA MAMMOGRAFIA MARZO 2011) E MAI PRESO IN CONSIDERAZIONE ALTRI ACCERTAMENTI. L'AGOBIOPSIA HA EVIDENZIATO PARENCHIMA MAMMARIA SEDE DI IPERPLASIA EPITELIALE A CELLULE COLONNARI SEMPLICE E A PATTERN PAPILLARE DI TIPO CRIBRIFORME CON ATIPIE DI GRADO VARIABILE DA LIEVE A MODERATO E SEVERO CON FOCALE CANCERIZZAZIONE ASSOCIATA A NECROSI ENDOLUMINALE. DOPO RISONANZA CON E SENZA CONTRASTO E' STATA RILEVATA UNA FORMAZIONE ESPANSIVA TENUEMENTE IPERINTENSA IN TRIM CON DIAMETRO DI 55 MM COMPATIBILE CON LESIONE ETEROPLASTICA.
SONO STATA COSI' SOTTOPOSTA A QUADRANTECTOMIA SUPERO-ESTERNA DIAGNOSTICA E ASPORTAZIONE DEL LINFONODO SENTINELLA OMOLATERALE. L'ESAME ISTOLOGICO HA EVIDENZIATO:
CARCINOMA INTRADUTTALE DI TIPO CRIBRIFORME MICROPAPILLARE E SOLIDO CON ASPETTI DI DIFFERENZIAZIONE APOCRINA A MEDIO GRADO DI DIFFERENZIAZIONE SECONDO HOLLAND, CON NECROSI. LA NEOPLASIA E' PRESENTE IN TUTTE LE INCLUSIONI E GIUNGE A TUTTI I MARGINI DI RESEZIONE. FRAMMENTI DI PARENCHIMA MAMMARIO DI RADICALIZZAZIONE CON CARCINOMA INTRADUTTALE E I TRE LINFONODI SENTINELLA ESENTI DA METASTASI. IL MIO CHIRURGO MI HA FISSATO UNA MASTECTORMIA CON RICOSTRUZIONE MAMMARIA IMMEDIATA (16 GENNAIO 2012). VORREI SAPERE SE EFFETTIVAMENTE QUESTA E' L'UNICA STRADA DA SEGUIRE E SE COMUNQUE LA MASTECTOMIA E' RISOLUTIVA PER PRESERVARE GLI ALTRI ORGANI. INOLTRE PUR ESSENDO I LINFONODI NEGATIVI POSSONO ESSERE STATI INTACCATI ALTRI ORGANI , IN VIRTU' DEL FATTO CHE ADDENSAMENTI SULLA ZONA ERANO STATI RILEVATI GIA' NEL 2005. IO NON SONO MAI STATA SOTTOPOSTA A TAC O A RAGGI AL TORACE. ATTENDERE UN MESE E' TROPPO PER QUANTO SOPRA DESCRITTO? HO MOLTA PAURA QUEST'ANNO E' STATO VERAMENTE DURO E HO UN SACCO DI DUBBI. GRAZIE PER UNA VOSTRA RISPOTA

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La pregherei se dovesse richiedere altri consulti di non scrivere TUTTO in maiuscolo, per ovvie ragioni.

Per l'estensione della malattia non ci sono alternative di tipo conservativo e quindi è condivisibile la indicazione e la mastectomia è risolutiva perchè il carcinoma in situ non dà metastasi, tant'è che i linfonodi sentinella sono risultati come era logico attendersi negativi.
Può quindi attendere un mese senz'altro. .

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 232XXX

La ringrazio infinitamente per la sua risposta celere ed esaustiva.

[#3] dopo  
Utente 232XXX

Salve Dr. Catania, la disturbo nuovamente per un'ulteriore verifica.
Ho subito la mastectomia alla mammella sinistra il 16/01/2012 con la conservazione del capezzolo.
Mi hanno messo un espansore che verrà tenuto per 7/8 mesi per poi procedere con l'inserimento della protesi definitiva.

L'istologico è risultato il seguente:
carcinoma duttuale infiltrante, G1 secondo Elston & Ellis, senza invazione vascolare peritumorale, associato a diffusa componente intraduttale di tipo cribriforme, micropapillare e solido, con necrosi, a medio grado di differenziazione secondo Holland (DIN2)
La neoplasia invasiva misura mm 2 in diametro massimo; la componente intraduttale misura cm 3,2 in diametro massimo.
E' presente iperplasia duttale usuale di tipo florido
Restante parenchima indenne
Progesterone (1A6) 90%
Estrogeno (6F11) 90%
Ki67(K2) 5%
HER2 (CB11) 0%
Assenza di immunoreattività di membrana per Her-27neu (Oracle HER2 Bond IHC System) (Score 0, sec.FDA)

e sulla biopsia retroareolare:
Sezioni di mammella con papillomatosi intraduttale

Ho consultato 2 oncologi ed entrambi mi hanno detto che non necessito di terapie, ma di controlli:
Emocromo - Biochimica (Glucosio, Urea, Creat, uric, prot, alb, colesterolo, Triglic.,BIL-T, BIL-D, yGT, FA, AST, ALT, LAD, Na, K)
Diagnostica endocrinologica (TSH, FT4, FT3, LH, FSH, E2, progesterone
Markers tumorali (CEA, CA15.3, CA125)
Ecografia (addome completo + pelvica transvaginale)

Uno dei due oncologici avrebbe previsto anche la scintografia ossea, mentre l'altro (quello dell'ospedale dove sono stata operata) dice che non è necessaria.
Le mie domande sono le seguenti:
1) lei avrebbe consigliato una eventuale terapia?
2) la scintografia ossea sarebbe oppurtuno eseguirla?
3) l'oncologa dell'ospedale dove ho subito l'intervento mi ha prospettato la possibilità di rimuovere anche l'altra mammella sana, per evitare una recidiva, in quato il tumore della mammella ammalata era molto esteso ed è stato difficile diagnosticarlo, (solo con la risonanza, che non posso eseguire finchè ho l'espansore). Ma secondo lei non è un pò drastica?
Mi spiace di rubarle tempo prezioso e La ringrazio infinitamente se vorrà rispondere ad una super apprensiva come me.


[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tanta carne al fuoco

1) Ottime notizie dai fattori prognostici che allega e che giustificano il provvedimento di non fare terapie

2) Io farei lo stesso la scintigrafia anche per avercela di base al momento dell'intervento.
Non è scorretto però neanche decidere di non farla

3) Sui controlli mi regolerei su queste linee tenendo conto della prognosi favorevole
http://www.medicitalia.it/minforma/senologia/67-follow-up-intervento-controlli-fare.html

4) Molto drastica e persino superficiale >>mi ha prospettato la possibilità di rimuovere anche l'altra mammella sana, per evitare una recidiva>>

a) se ci sono limiti alla diagnostica mammografica (che con l'età si riducono) vuol dire che farà i controlli con la Risonanza che tra un anno potrà fare benissimo anzi è lo strumento ideale per valutare lo stato della protesi quando avrà quella definitiva

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

b) manca una valutazione almeno teorica del suo rischio

http://www.medicitalia.it/salvocatania/news/44/Come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno

e in base a questo si possono trarre conclusioni di massima e comunque fare programmi di prevenzione personalizzati (vedi sezione Prevenzione del mio sito
www.senosalvo.com sulla alimentazione )
+ ATTIVITA' FISICA
http://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce-il-rischio-di-morire-prematuramente-soprattutto-per-tumore-e-infarto

Ovviamente l'ideale sarebbe quello di poterlo fare con un incontro reale per fare il punto di tutta la situazione
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 232XXX

La ringrazio ancora, Lei è sempre rapidissimo ed esaustivo nelle risposte. Per un eventuale incontro come posso, e devo prendere appuntamento?

[#6] dopo  
Utente 232XXX

Mi ero dimenticata di dirLe che l'oncologa mi ha fatto fare il test genetico in quanto 3 sorelle di mio papà hanno subito la mastectomia e svuotamento dei linfonodi a causa di carcinoma al seno, e una di queste zie anche di tumore alle ovaie.
Quest'ultima ha fatto 2 anni fa il test che è risultato non informativo.
Lunedì mi è stato fatto ugualmente il test, ma mi è anche stato detto che non verrà comunque informativo, vista la risposta di mia zia, non per questo non c'è familiarità il problema è che attuamente non sono ancora in grado di dimostrarla.

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Troppa carne al fuoco. Nel senso che occorrerebbe discuterne con una attenta analisi di tutte le informazioni. Maggiori dettagli potrà trovarli sul mio sito

www.senosalvo.com
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 232XXX

Salve Dr. Catania,
non trovo pace, ho fatto, prima della II visita con l'oncologa, gli esami prescritti, e i marcatori CEA erano a 0,8 ng/mL (valore soglia) e CA 125 11,5 U/mL (valore soglia 35) CA15 - 3 18.6 U/mL (valore soglia 32)
però avendo trovato i valori FSH e e LH alti, mi ha rifatto fare gli esami e mentre l'LH e FSH si sono abbassati si è alzato a dismisura ESTRADIOLO, così ho rifatto gli esami ormonali per 4 settimane (infatti avendo fatto l'isterectomia totale non ho più le mestruazioni e non posso sapere quando ho l'ovulazione).
i dati sono i seguenti:
04/05/2012 LH 8,4 U/L
FSH 4 U/L
PROLATTINA 10,5 ug/L
* S-17 BETA ESTRADIOLO 3116 pmo/L
PROGESTERONE 1,62 nmol/L
11/05/2012 LH 2,1 U/L
FSH 3,7 U/L
S-17 BETA ESTRADIOLO 655 pmo/L
18/05/2012 LH 4 U/L
FSH 15,8 U/L
S-17 BETA ESTRADIOLO 97 pmo/L
25/05/2012 * LH 17,6 U/L
FSH 45,9 U/L
S-17 BETA ESTRADIOLO 181 pmo/L
ho fatto anche il marcatore DS-HE4 ed è risultato di 25,6 pmol/L,
due ecografie transvaginali per vedere se ci sono masse a livello ovaie e su entrambe non si evidenziano formazioni espansive nelle comuni sedi annessiali - non liquido libero nel Douglas.
l'oncologa dice di ripere gli esami a fine luglio in quanto LH è alto, mentre il mio medico di base dice che potrebbe esserci qualcosa a livello ipofisi perchè con i dati ormonali delle 4 settimane si evidenzia che non mi sto ancora avviando alla menopausa, quindi dovrei fare una tac.
Io mi domando se 3 interventi in 10 mesi possano incidere sugli ormoni! Sono molto tesa, mi pare di non riuscire a venire fuori dal tunnel iniziato a febbraio dell'anno scorso.
Scusi se la disturbo in continuazione, ma ho bisogno di avere una sua opinione, vorrei poter venire di persona, ma in questo momento mi è difficile. Se potrà darmi delle risposte via mail la ringrazio.

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Segua con tranquillità il consiglio dell'oncologa con il controllo programmato a settembre.

Non mi sembra che ci siano tutte le ragioni per tanta preoccupazione.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 232XXX

grazie per la risposta rapidissima