Utente 155XXX
Buongiono,
sono una donna di 44 anni. Pochi giorni ho avvertito la presenza di un nodulo alla mammella sinistra, mai avvetito prima. Ho effettuato immediatamente sia un'ecografia che una mammografia. Il referto della prima riporta quanto segue (quello della mammografia mi deve essere ancora consegnato):

"Esame eseguito con sonda lineare ad alta frequenza.
Esiti di mastoplastica additiva con protesi mammarie in sede, assenza di raccolte fluide pericapsulari bilateralmente compatibilmente ai limiti della metodica in uso.
Le ghiandole mammarie si presentano a struttura fibroghiandolare con scarsa rappresentazione della quota adiposa preghiandolare. Il parenchima ghiandolare si presenta ecograficamente regolare bilateralmente, fatta eccezione per la presenza in sede paraareolare superiore sinistra, in corrispondenza di un'area dolente e dolorabile alla palpazione manuale, di una formazione subcentimetrica, ecograficamente di aspetto cistico atipico, a pareti ispessite e a contenuto eterogeneo con nel suo contesto dele immagini iperecogene, come si osserva nella cistosteatonecrosi; si documenta inoltre un'altra piccola formazione del QSE sinistro, di circa 3 mm a margini ben delimitati, a contenuto apparentemente fluido. Il disegno duttale retroareolare è regolare bilateralmente. Non linfoadenopatie dei cavi ascellari bilateralmente.
Si consiglia completamento diagnostico mediante esame mammografico e controllo ecografico tra 6 mesi."

Faccio presente che il nuovo nodulo è quello che si trova nella parte paraareolare superiore sinistra, mentre quello di circa 3mm è presente già da anni e per quello ho eseguito anche un ago aspirato con esito fortunatamente negativo.

Ringrazio anticipatamente per il consulto.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
trattandosi di nodulo nuovo starei tranquilla ma farei una agobiopsia

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html

o anticiperei a tre mesi il controllo

Annoni Andrea, MD