Utente 286XXX
Buongiorno gentili Dottori,
ho 27 anni, nessun caso di tumore alla mammella in famiglia e ho fatto uso di pillola anticoncezionale per parecchi anni. L'anno scorso ne ho interrotto l'utilizzo poichè ho avuto la mononucleosi e a causa di perdite tipo spotting per due mesi circa, ne ho ripreso una confezione per poi sospenderla ancora a causa della scoperta di una piccola "pallina" nel QSE dolente al tatto.
Dopo una settimana di antibiotico e qualche giorno di FANS (suggeriti dal Medico), ho fatto ecografia presso una Senologa.
Il referto dice: Tumefazione grossolana palpabile e mobile a livello del QSE. il resto del parenchima appare come seno denso giovanile. La tumefazione dolorante è compatibile con adenosi. E' utile posticipare la biopsia al periodo post mestruale.
Mi chiedevo cosa ne pensa lei dell'ago aspirato, se anche in questo caso è cosi necessario visto che a voce la senologa sembrava orientata su una causa infiammatoria e ormonale. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Probabilmente l'esito confermerà la benignità ma l'esame è indicato perchè sin qui non è stata formulata alcuna diagnosi certa.

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 286XXX

Grazie mille per il link.
Ho dimenticato di scrivere che appena mi sono accorta della "pallina" mi sono recata prima da un radiologo e solo dopo 10 giorni sono riuscita ad avere la visita dalla Senologa. Il referto del radiologo diceva questo: "Mastopatia policistica. La tumefazione rilevabile nel QSE ha un aspetto policistico e pseudo-nodulare. Le microcisti hanno contenuto liquido e la lesione è dolente al tatto. Il resto della mammella ha un aspetto denso, con rare piccole cisti. si consiglia terapia antibiotica e controllo." Il controllo dalla senologa l'ho fatto dopo 6 giorni di rocefin e 2 di aulin. Sempre a voce, la dottoressa ha detto che la "lesione" era sensibilmente ridotta e valeva la pena attendere. Ha detto che non era un tumore e che non ne avrebbe aumentato il rischio.

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Allora non ho ben compreso cosa vorrebbe sapere da noi,
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 286XXX

Mi scusi,
Mi interessava il vostro parere riguardo l'ago aspirato nel mio caso, se me lo farebbe oppure no, anche se dall'articolo che mi ha linkato io credo di no :)

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'agobiopsia si fa

1) Per chiarire una lesione DUBBIA
2) Per confermare una lesione Benigna
3) Per confermare una lesione Maligna.

In questo caso servirebbe a confermare una lesione benigna, ma a distanza non saprei suggerirle cosa fare. Io la farei trattandosi di indagine poco invasiva e non ci si pensa più.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 286XXX

Buongiorno,
la aggiorno sull'esito della biopsia al seno che ho fatto:
MACROSCOPIA: Quattro frammenti agobioptici della lunghezza da 0,5 a0.3cm(A)TI
DIAGNOSI: minuscoli frammenti di parenchima mammario con fibrosi. Categoria diagnostica B1.
Nell'attesa della visita dalla Senologa potrebbe darmi un Suo parere? L'infermiera che mi ha consegnato le risposte (quindi non un Medico e non chi ha svolto l'analisi) ha detto che spesso in questo caso la biopsia deve essere ripetuta perchè magari le cellule non sono state prelevate nel modo giusto e non si riesce ad avere un quadro completo e questo devo dire mi ha lasciato un pò interdetta... se così fosse... non avrebbe dovuto esserci B3 oppure B0 ?
La ringrazio per la risposta.

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Aspettiamo la valutazione di un medico. Si può solo dire che al momento può essere classificata come probabilmente inadeguata.

Perchè B3 ? In tal caso sarebbe classificata come adeguata-dubbia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 286XXX

Mi scusi Dottore, avrò sicuremente letto male l'informazione sul B3.
Dalla Dottoressa potrò andare solo settimana prossima, pensavo di tranquillizzarmi ritirando le risposte, invece sono ancora più in ansia dopo quello che mi è stato detto. La mia domanda è : La classificazione B1 può essere compatibile con un seno fibroso e/o con una adenosi? La Dottoressa aveva detto che nel mio caso la biopsia sarebbe stata la conferma di ciò.
Grazie ancora e scusi il disturbo

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma sin qui mi sembra che possa star tranquilla.

Ci arriva da sola che se il seno è fibroso....il prelievo "preleva" tessuto fibroso.

Se venisse fatto su un pozzo di petrolio...preleverebbe petrolio !

(^_________^): Battutaccia !!!!

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 286XXX

Ho apprezzato la battuta invece :)
Ha ragione.... Spero vivamente di non dover ripetere la biopsia perchè soprattutto il "dopo" è stato molto doloroso! Per questo non sono tranquilla ... Leggendo qua e là il B1 sembra un esito molto raro se si sospetta una lesione, ma visto che non sono presenti cellule "strane" spero basti così.
Grazie di tutto Dottore.

[#11] dopo  
Utente 286XXX

Buongiorno Dottore,
sono riuscita ad andare dalla senologa a mostrare il referto. Ha detto che B1 é compatibile con la mia lesione. Mi fa un'altra ecografia di controllo e dice che quest'area si sta rimpicciolendo,confondendosi con il resto, ma non si spiega perché al tatto si senta come un modulo che invece non risulta nell ecografia. così mi prenota una risonanza solo come conferma , dice. io sono distrutta Dottore , pensavo di aver finito e invece altri esami e altra attesa! Volevo chiederle, ma secondo Lei posso avere un tumore e non mi viene detto esplicitamente perché sono molto fragile ? inoltre, la biopsia che grado di attendibilità ha come esame? non poteva bastare?la ringrazio in anticipo.

[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Vedrà che con la Risonanza , da cui non mi aspetto notizie catastrofiche, si metterà un punto fermo alla sua ansia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#13] dopo  
Utente 286XXX

Speriamo!
in casi di B1 c è la probabilità che l area possa risultare ancora dubbia? o l esame istologico di solito non sbaglia? mi sembra di aver capito che anche le lesioni benigne possano assorbire il contrasto

[#14] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma perchè va dietro solo ai segnali negativi e minimizza quelli favorevoli ?

>>Mi fa un'altra ecografia di controllo e dice che quest'area si sta rimpicciolendo,confondendosi con il resto>>
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#15] dopo  
Utente 286XXX

perché non si sono fermati al risultato della biopsia ? é questo che mi riempie di dubbi!