Utente 330XXX
Salve mia moglie di 42 è stata operata di mastectomia + linfoadenctomia per un k plurifocale (2 noduli di 0.9 e 1.2 cm) ed interessamento parziale di 2 linfonodi. All'esame istologico vi è una positività >90% per i recettori per gli estrogeni, HER negativo, Ki67% ed è stata identificata l'invasione della lamina vascolare. Sulla base di questi dati vorrei chiedere la prognosi ed il rischio di recidiva o metatasi a distanza. Grazie

Domenico

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Manca :
1) Linfonodi interessati/.....quanti linfonodi esaminati ?
2) G ? (grading)
3) il valore del Ki67 ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 330XXX

Mi scusi per l'incompletezza dei dati. Il grading è G3 all'esame istologico definitivo mentre all'esame della biopsia stereotassica prima dell'intervento era stato classificato G2. I linfonodi interessati sono ascellari e sarebbero il linfonodo sentinella + 1 altro su 33 analizzati (l'interessamento è definito parziale comunque non micro). I Ki67 è 22%. Aggiungo alla mia domanda se secondo l'istotipo potrebbe essere un Luminal A. Grazie per la risposta

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nonostante la presenza di alcuni fattori sfavorevoli i parametri che allega suggeriscono un cauto ottimismo.

Non si può considerare un Luminal A, ma un Luminal B perché il Ki67 > di 14 %
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 330XXX

Grazie dottore per la risposta, attualmente sta praticando il 4° ciclo di CHT con docetaxel. A dire il vero anche l'0ncologo è ottimista perchè ci ha detto che i recettori per gli estrogeni consentono una buona risposta alla terapia e poi che l'indice di proliferazione è basso. A tal proposito mi parlava di un limite intorno al 20%. Ci possono essere differenze fra un laboratorio ed un altro anche in termini di valori di riferimento (a tal proposito l'intervento lo ha eseguito all'INT di Milano)? Infine il G3: perchè al primo esame istologico fatto con la biopsia stereotassica è venuto G2? Grazie ancora