Utente 209XXX
Salve dottori,
vorrei esporvi la mia paura più grande che in questi giorni non mi lascia un attimo.
Tutto è iniziato l'altro ieri sera, quando mettendo la crema sul corpo, arrivando al seno destro, ho notato che potevo prendere tra le mani una specie di pallina allungata, di consistenza liscia, abbastanza morbida al tatto, non dolente, che si muove anche un pochino. Così mi sono preoccupata e la mattina seguente mi sono recata per farmi controllare, dal mio medico, il quale mi ha chiesto in che giorno del ciclo mestruale, mi trovassi, mi ha chiesto se avevo avuto un po' di spotting e anche se avevo mai notato questa cosa. Dico anche a voi che sono al 16-17 giorno del ciclo, ed io di solito ovulo puntuale al 14-15 giorno; ho avuto delle perdite normali, di tipo gelatinoso il giorno dell'ovulazione, ma assolutamente niente spotting rosa o marroncino, niente di anomalo dal normale insomma.. Per quanto riguarda questa cosa, no non ci avevo mai fatto caso. Il medico ha controllato allora entrambi i seni, con il solito metodo insomma, partendo dalle ascelle e scendendo.. Mi ha detto di non riscontrare nulla di così anomalo dal normale, quella che avevo sentito io secondo lui è del tutto normale, non so che nome specifico gli ha dato, ma pensa sia legata al seno gonfio in ovulazione. Poi mi ha detto che il seno è fatto di noduli insomma, che lui ne aveva sentito uno che io non avevo notato, ma di non preoccuparmi assolutamente, perché secondo lui "è un nodulo che ci deve stare, non uno anomalo", dice che un tumore si può riconoscere per un medico, anche attraverso la palpazione, ha una consistenza diversa.
Così mi ha detto di stare tranquilla, vivere la mia vita senza preoccupazioni e che per maggiore prevenzione posso ritornare esattamente al settimo giorno dopo l'arrivo del ciclo, per magari fare un controllo con il seno più "sgonfio" (scusate i termini non sono tecnici). Dice anche se ha sentito che ho il seno noduloso, ma questo non è un problema.

Bene io sto facendo tutto, tranne vivere senza paure. Ho paura che lui non abbia sentito bene quello che io avevo sentito la sera prima, ma poi mi sono detta che la visita è durata un po', accurata, se avesse notato qualcosa di preoccupante me lo avrebbe detto e mi avrebbe magari fatto fare subito un'ecografia per levare ogni dubbio, anche se sono al 17 giorno del ciclo, giusto?
Secondo voi è una cosa preoccupante?
Sono una ragazza di 20, quasi 21 anni in salute, senza familiarità di tumori, soprattutto di questo genere.
So che dovrei stare più tranquilla, ma per me il seno è un argomento delicato, è vero che alcune hanno il seno più noduloso e che questo non è un problema? Devo stare tranquilla o vuole rivedermi perché ha dei dubbi? Potrei avere un tumore?
Io vorrei comunque fare un'ecografia di controllo magari proprio dopo il flusso mestruale.

Grazie mille per la risposta :)

Aggiungo che ho un seno anche molto prosperoso, porto una quarta abbondante.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non Le rispondo neanche (^______^)

1) Alla sua età e al di fuori delle famiglie ad alto rischio con mutazioni genetiche accertate, il tumore del seno è QUASI inesistente.

2) E' stata visitata dal suo medico e da quanto scrive credo proprio che la sensazione di quella nodularità circoscritta sia probabilmente da ascriversi alla NORMALE conformazione della ghiandola mammaria

Conclusioni : segua i consigli del suo curante e ci aggiorni se lo desidera.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com