Utente 273XXX
Buongiorno, ho 42 anni e due anni fa:
ad aprile 2012 ho avuto alcuni episodi di piccolissima secrezione rosacea al capezzolo sinistro. preoccupata ho fatto subito un ecografia bilaterale. Il capezzolo presentava arrossamento ed dolente alla compressione.(sembrava vi fosse un piccolo forellino). Ala spremtura non usciva nulla. esito eco: Ectasia duttale retroareolare in entrambe le mammelle ma nessun altro segno degno di sospetto.
a maggio 2012 ancora in ansia mi rivolgo ad un chirurgo -senolo molto accreditato nella mia città. Ecograficamente denota mammelle ad iniziale involuzione fibro-adiposa, non segni di lesioni focali, ne distorisione parenchimale, ne altre alterazioni molfologiche ecostrutturali in atto di significato patologico. conferma ectasia duttale a dx. Linfonodi nella norma.consiglia mammomagrafia all'esame obiettivo tutto ok (rimane il mio capezzolo arrossato e irritato)
giugno 2012 mammografia: evidenzia strttura mammaria a prevalente costitutzione fibro-ghiandolare. non apprezzabili alterazioni mammografiche con caratteri sospetti.
ad agosto 2012 eco e visita da un altro senologo di buona fama: minime note di ectasia retroareolare sacciforme senza unteriori significativi elementi patologici. No secrezioni alla spremitura del capezzolo (sempre arrossato e strano irritato)
settemre 2012 sono rimasta incinta e con seno molto gonfio ho avuto una piccola secrezione rosso vivo (a novembre aborto sontaneo)
gugno 2013: eco di controllo: il capezzolo presenta aspetto lievemnte arrossato ed eritematoso e iperestesia. Alla spremitura non si apprezzano segni di secrezione.
Niente di sospetto e consiglio controllo dopo 6 mesi. Chiedo perchè il mio capezzolo pur non avendo nulla rimane arrossato e irritato come se vi fosse une ritema/eczema. il senologo non vi ha dato nessuna importanza ma mi ha detto che eventualmente (eventualmente!) potevo sentire un dermatologo.
il senologo mi ha tranquillizzato molto e non ha dato importanza all'aspetto del capezzolo. sono andata dal dermatologo per puro scrupolo in quanto da gennaio 2013 cerco una gravidanza e mi sono sottoposta a 3 cicli ormonali per procreazione medicalmente assistita ( con approvazione del senologo) ed in caso di gravidanza non avrei voluto avere problemi con il capezzolo per l'allattamento.
marzo 2013. il dermatologo sospetta qualcosa di preoccupante e mi indirizza verso la biopsia. dal referto: area lievemente mammellonata rosea con fini telangectasie.
il mio capezzolo è così da più di due anni, il simil eczema è rimasto invariato, io non ho applicato nessuna crema.
come è possibile che i due medici senologi non abbiano avuto alcun sospetto di patologia legata al capezzolo pur facendoglielo notare più volte!?
Se fosse tumore l'avrei da un tempo così lungo da rischiare la vita?
immagino che dovrò rassegnarmi a non aver figli.
sono fuori di me dalla disperazione ed i giorni per la biopsia e poi l'esito non passano mai.



[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprenderà bene quanto sia difficile a distanza interpretare una lesione dermatologica che io non ho visto e valutare il giudizio clinico di ben tre colleghi specialisti che la lesione l'HANNO VISTA !

La mia sensazione da quanto scrive, ma solo sensazione, è che si tratti di una lesione dermatologicamente complessa, ma innocua e quindi non meglio definibile e che quindi l'approfondimento bioptico sia stato richiesto più a scopo precauzionale (e per fare diagnosi) che per reale necessità.

tanti saluti e ci aggiorni se lo desidera.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 273XXX

Grazie dottore, domani ho la biopsia, la settimana prox mammografia e visita senologo.... la terrò sicuramente aggiornato.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
D'accordo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 273XXX

Buongiorno dott. Salvo,

la diagnosi istologica del tessuto del capezzolo è di Papilloma intraduttale.
La dermatologa mi ha ordinato una crema lenitiva ma ha anche specificto che fino a quando non si interviene sulla causa non avrò una guarigione della pelle. consiglia galattografia.
Il senologo non ha rilevato nulla tramite ecografia e pur presupponendo un papilloma non si spiega il simil eczema.
Mi ha ordinato la mammografia e la risonanza magnetica dal 7 al 14 giorno del ciclo. Non accenna invece a fare una galattografia.

La risonanza magnetica mi inquieta e il mio capezzolo continua a dolorare. spero di venirne a capo presto.
grazier della sua disponibilità e
buona pasqua

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Purtroppo a distanza non sono in grado di aggiungere ulteriori contributi e Lei comprenderà che non posso immaginarmi una lesione senza vederla.

La sua preoccupazione è comunque ingiustificata perché la risposta istologica è di una LESIONE BENIGNA.

a) quindi non è un Paget

b) è un papilloma intraduttale, ma non è del tutto convincente l'associazione con la lesione dermatologica e mi viene il dubbio che la diagnosi debba essere posta con una lesione molto rara, ma ASSOLUTAMENTE BENIGNA, cioè un adenoma del capezzolo che è anche definito con tanti sinonimi ( papillomatosi florida del capezzolo, papillomatosi duttale sottoareolare del capezzolo, adenomatosi erosiva del capezzolo e altri ancora).

La diagnosi è essenzialmente clinica e talvolta va posta con il Paget (nel suo caso escluso dall'istologico e quindi stia tranquilla) e soprattutto (possibile nel suo caso) con un papilloma intraduttale che prolassa all'interno del capezzolo.

Ripeto si tratta di lesione benigna molto rara e può mettere a dura prova le capacità diagnostiche se non si possiede una lunga esperienza di diagnostica senologica.

Ovviamente è una ulteriore ipotesi con i limiti del consulto a distanza, perché non mi meraviglierei affatto che la Risonanza possa NON dare una risposta dirimente.

Tanti auguri anche a Lei ed ovviamente ci aggiorni pure
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 273XXX

Buongiorno Dott. Catania,
la mammografia non ha evidenziato alterazioni sospette. La risonanza magnetica con mezzo di contrasto : non franche zone di CE con carattristiche sospette. A livello paraareolare infero-esterna e mediana sin si apprezzano piccole areole di maggiore CE di aspetto micrononudulare e di pochi mm che per le esigue dimensioni non risultano caratterizzabili all'RM e che potrebbero avere significato riferibile a fenomeni di micropapollomatosi. si consiglia follow-up con eco ta 6 mesi. minima iperemia del capezzolo sin. SI CONSIGLIA APPROFONDIMENTO ISTOLOGICO CON BIOPSIA CHIRURGICA A LIVELLO DELLA ZONA INtERESSATA DALLE ALTERAZIONI CUTANEE.

Dottore, cosa vuol dire il termine CE?

il Senologo propone quindi una seconda biopsia. E' necessaria secondo lei?
Può diventare maligna una papillomatosi? come si interviene?
A giugno luglio vorrei sottopormi ad un altro ciclo di inseminazione assistita in quanto alla mia età (42) ogni mese è decisivo (già sono oltre il limite della speranza) e non so cosa è meglio fare, se risolvere il problema seno o poter rimandare.
Grazie
le mi ispira molta fiducia

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In considerazione del programma di inseminazione assistita l'approfondimento, anche in assenza di sospetti in senso oncologico , è indicato.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 273XXX

Il fatto è che il chirurgo specializzato in oncologia del seno a cui mi ha indirizzato il senolgo sostiene ancora che potrebbe essere paget

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E allora va fatta una biopsia mirata per escluderlo !

Cos'altro potrei risponderle a distanza, in assenza di una visita e senza la possibilità di consultare tutta la documentazione strumentale.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 273XXX

Buongiorno,
ho ritirato il referto della seconda biopsia e risulta papillomatosi.
il senologo dice di tenere monitorato ma non ritiene di dover far nulla.

QUALI SONO LE PROBABILITA' CHE SI EVOLVA IN UN TUMORE MALIGNO?
le cure ormonali per cercare di avere un figlio possono incidere?

Il capezzolo è peggiorato molto, le cicatrici delle due biopsie si riaprono e sanguinano. Ora andrò dal medico e vediamo se mi prescrive una crema per risolvere questo ultimo inconveniente.

Grazie del suo consulto, la ringrazio veramente di cuore.