Utente 277XXX
Buongiorno. Premetto che soffro d'ansia e sono in cura per questo.
Ho 35 anni, non ho familiarità per tumore al seno. Da un mesetto ho un bozzetto sottopelle al di sotto del braccio sinistro, vicinissimo all'ascella. Non sono nuova a queste "irritazioni", in quanto soffro spesso di foruncoli purulenti sotto le ascelle (credo a causa dei profumi). Un giorno, per puro scrupolo, ho spremuto un capezzolo e ne è uscita una piccola goccia color latte. Non mi era mai successo, ma non credo neanche di essermi mai spremuta i capezzoli in passato. Così ho prenotato un'ecografia mammaria che ha dato il seguente referto

Mammelle con netta prevalenza di tessuto adiposo e corpi ghiandolari iperecogeni, senza lesioni focali solide o cistiche.
In ambedue i cavi ascellari due formazioni linfonoidali, una per lato, delle dimensioni di circa 12 e 16 mm, con caratteri ecografici dei linfonodi di tipo infiammatorio.

Aggiungo anche che ho un po' di bruciore, prima in un seno poi in un altro. Il ciclo lo aspetto tra circa 10 giorni.

La ginecologa mi ha detto che avere delle perdite lattescenti provocate è normale.

Vi chiedo: l'esito dell'ecografia può ragionevolmente farmi stare tranquilla o dovrei eseguire ulteriori esami? Se avessi il seno infiammato si sarebbe visto in sede ecografica?

Un'altra domanda: questa è stata la mia prima ecografia. A quale età fare la mammografia? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Da quanto scrive ed avendo eseguito visita ed ecografia starei assolutamente tranquilla. In assenza di familiarità non è il momento di fare la mammografia.

Saluti
Annoni Andrea, MD