Utente 122XXX
Buonasera vorrei chiedere un ulteriore parere circa il decorso, a seguito di intervento per l'asportazione di due noduli e relativo esame istologico. Lo scorso 14 luglio 2014, ho subito un intervento chirurgico per l'asportazione di due noduli, in cartella clinica l'intervento viene descritto in questo modo: "isolamento dei 2 noduli su guida ecografica, all'UQE ed al QSI di dx. si identificano e si asportano i due noduli, che vengono inviati per l'esame istologico estemporaneo (negativi per cellule maligne). Emostasi accurata sutura ghiandolare cute intradermica". Successivamente il 23 settembre 2014 ritiro la cartella clinica che contiene inoltre l'esame istologico fatto presso un centro di analisi cliniche, riporto quanto scritto:
"Materiale inviato: noduli mammella destra 1-QSI; 2-UQE.
Esame macroscopico: campione nodulare di cm 2x1 al taglio di aspetto fibroso, incluso in toto.
Tre frammenti modulari misuranti complessivamente cm7,5x5, al taglio di aspetto fibroso inclusi in toto.
Diagnosi: fibroadenoma.
Tessuto mammario sede di fibrosi, ectasia duttale con formazione di cisti, metaplasia apocrina ed aree di adenosi, con focolaio di adenosi sclerosante, aree fibroadenomatoidi e calcificazioni distrofiche. Si repertano focolai di iperplasia duttale con lievi atipie citologiche. E' presente mastite cronica."
Ho sottoposto la cartella clinica al medico che mi ha operato e lui mi consiglia di ripetere sia la mammografia che la risonanza magnetica che avevo fatto nei mesi di maggio e giugno, che poi mi hanno portato all'intervento, in quanto dall'esame istologico è stata evidenziata un processo di trasformazione del nodulo, ho provato a riprenotare gli esami, ma la radiologa che mi aveva sottoposta a quegli esami mi ha consigliato di aspettare in quanto dice che non è il caso di sottoporre un seno operato da poco più di due mesi ad una mammografia, perché dolorosa per il processo di guarigione in atto ed inoltre sarebbe poco chiara proprio perché il seno è stato operato da poco. Potreste cortesemente fornirmi un parere sul decorso da seguire, ed inoltre vorrei conoscere il vostro parere sull'esito dell'esame istologico. Grazie. Buonasera.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi dispiace ma a distanza non è chiaro neanche a me sulla indicazione ad eseguire una mammografia a due mesi dall'intervento.

1) Se avesse dubbi io farei una radicalizzazione di quanto asportato

2) Dall'esame istologico che allega si tratta di una lesione assolutamente benigna, anche se la presenza di iperplasia con lievi atipie fa aumentare di pochissimo il rischio globale

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/64-fattori-indicatori-rischio-carcinoma-mammario.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera, la ringrazio per la risposta, mi perdoni ma cosa intende per radicalizzazione di quanto asportato, e tra quanto tempo sarebbe consigliato rifare l'esame mammografico? Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Allargare in sede di precedente asportazione MA SOLO SE CI SONO DUBBI DI RADICALITA'. Ne deve discutere con il chirurgo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera, a seguito di richiesta del mio medico, ho poi rifatto la mammografia e la risonanza magnetica, non potendo fissare con lui una visita prima di almeno due settimane, vorrei chiederle un parere sugli esiti:

mammografia - cute e capezzoli regolari, strutture-stromali addensate per la presenza di addensamenti parenchimali m al QC inferiore e QSE di destra, non si evidenziano calcificazioni a significato patologico, indispensabile esame ecografico.

risonanza magnetica - esame RM eseguito mediante sequenza T1-w e T2-w nel piano assiale e coronale, orientate per la valutazione morfologica dei campi mammari e dopo mdc ev mediante analisi dinamica elaborata con sottrazione mediante ricostruzione MIP.

A DESTRA diffusa iperintensità di segnale in T2-SPIR del piano dutto stromale e sottocutaneo all'UU QQ EE in assenza di evidenti nodulazioni strutturate con enhancment significativo per neoangiogenesi. Pericentimetriche adenopatie a sede ascellare costantemente ipointese in tutte le fasi dinamiche.

A SINISTRA assenza di nuclei di impregnazione patologica centromammaria. cavo ascellare adiposo

Inoltre volevo chiederle:
- se è normale a volte sentire un fastidio al seno dx soprattutto quando sono sotto stress o molto nervosa,
- se vista la conformazione del seno sarebbe utile che perdessi peso (70 kg su 1,60 m)
- dovrei adottare delle cautele particolari per la depilazione delle ascelle

Grazie...Buonaserata

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Fa più testo qui la Risonanza che è tranquillizzante
>>in assenza di evidenti nodulazioni strutturate con enhancment significativo per neoangiogenesi>>

>> se è normale a volte sentire un fastidio al seno dx soprattutto quando sono sotto stress o molto nervosa,
>>

SI

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/i%20dolori%20al%20seno.htm
https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/34/Cura-del-sintomo-dolore
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20comp
Talvolta anche la semplice scelta di un reggiseno adeguato può essere utile, per quanto possa sembrare paradossale
https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/15/Il-reggiseno-uno

>> se vista la conformazione del seno sarebbe utile che perdessi peso (70 kg su 1,60 m)>>

SI
(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce

>>dovrei adottare delle cautele particolari per la depilazione delle ascelle>>

Nessuna in particolare



Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Grazie, leggerò con attenzione gli articoli...buonaserata

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com