Utente 371XXX
Buonasera, ho un dubbio che spero possiate aiutarmi a risolvere.
Da tre anni a questa parte mi hanno riscontrato diversi cisti acquose al seno, bilaterali, alcune piccole, altre più grosse (la maggiore arriva a 1,5 cm), per le quali mi hanno detto di non preoccuparmi. L'ultima ecografia risale a un mesetto fa.
Da una ventina di giorni a questa parte, però, ho iniziato ad avvertire un senso costante di fastidio sotto entrambe le ascelle, come se qualcosa "tirasse", però non mi pare di sentire cisti al tatto. Può trattarsi di un ingrossamento di linfonodi ascellari causato dalle molte cisti acquose che ho al seno? (la ciste più grossa peraltro mi fa piuttosto male quando ho il ciclo)
Purtroppo durante l'ultima ecografia (appunto di un mese fa) non mi hanno monitorato l'area ascellare, ma soltanto il seno, quindi adesso ho il dubbio che ci sia qualcosa che non va sotto le braccia... devo preoccuparmi? (le mie paure derivano dal fatto che in famiglia ho due casi di tumore al seno)
Grazie mille se vorrete rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprenderà bene che occorre una visita per rispondere alle sue domande.

E' possibile anche che non ci sia alcuna relazione con il seno e sintomatologia che descrive nel senso di una origine extramammaria (problemi al rachide cervicale ? )

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/72-dolori-seno-mastalgia-mastodinia.html


Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com