Utente 386XXX
Ho 49 anni ,un parto a 38 ,nessun aborto , allattato per 4 anni ; non sono ancora in menopausa ma il ciclo è cambiato si alternano tra i 27 e i 39 e anche più gg, e quasi sempre mal di testa molto forti il piu delle volte legati al ciclo e certe non passano con l'arrivo del ciclo nè con i farmaci. Ho avuto un periodo di amenorrea da dicembre a marzo,ed un mese prima una cefalea durata quasi un mese.A maggio spremendo il capezzolo sx ne é uscita una goccia di secrezione scura da un solo poro. Eseguo mammografia ed etg bilaterale. Il dr che ha effettuato l'eco mi ha riscontrato una mastopatia e un dotto un pò allargato nel seno secernente e secondo lui un infiammazione é la causa della secrezione. Dimenticavo di aggiungere che il giorno dell' eco avevo il ciclo e che prima ho avuto dei fortissimo dolori al seno incriminato con bruciore e fitte (cosa del quale ho familiarità praticamente da sempre! ). Il giorno dopo vengo contattata dal centro, prima di tutto il dr mi rassicura che non c'è nulla di grave che tutto é a posto solo che nel lato DX (quindi l'altro seno) devono integrare l' esame mammografico perche é presente un noduletto, che dalle caratteriche che presenta mi assicura non deve destarmi preoccupazione e per correttezza devono evidenziare . Col cuore in gola mi reco al centro . Alla fine il dr mi dice "non si preoccupi é una formazione cistica che non va toccata". Questi gli esiti:Etg mammaria: Parenchima mammario ad armonica distribuzione della componente ghiandolare su tutti i quadranti. L'ecostruttura presenta un aspetto a "pelle di leopardo " con aree ipoecogene che si alternano a "zolle" ,come da mastopatia fibrocistica .Qualche piccola formazione cistica bilaterale. Normale l' eco struttura del piano adiposo sottocutaneo e muscolare,superficiale e profondo. Presenza di qualche linfonodo iperplastico reattivo in sede ascellare bilateralmente.Mammografia bilaterale :Seno denso bilaterale. Formazione nodulare di circa 8mm a contorni piuttosto netti nel quadrante inferiore della mammella destra in sede profonda , apprezzabile nella sola proiezione medio laterale a circa 6 cm dal capezzolo.
Il 28 giugno ho portato tutto alla visita senologica presso l'ospedale Civico di Palermo, la drssa mi ha visitato e fatto un esame citologico del secreto che ad ogni schiacciamento secerneva una goccia .Ha provato piu volte per capirne il colore non pronunciandosi ,cautamente,in alcun senso.Questo l'esito visita senologica : Seni nodulosi.Secrezione simil ematica,densa alla spremitura del capezzolo sx. 23/7 esame citologico:DIAGNOSI:Su un fondo amorfo con numerosi eritrociti si riscontrano,numerosi macrofagi schiumosi, granulociti neutrofili e rari aggregati, talora similpapillari, di elementi duttali con lieve pleomorfismo nucleare che rendono il quadro clinico meritevole di appr. diagnostico.La diagnosi della senologa é stata : si consiglia biopsia dei dotti retroareolari capezzolo sx.Mi ha detto che si tratta di papilloma e che si consiglia la resezione dei dotti a scopo precauzionale.

Alla mia domanda se era consigliato fare una risonanza magnetica con contrasto mi ha risposto che sarebbe inutile in quanto non vede i papillomi.

Allora ho chiesto se potevo fare la galattografia (per evitare eventualmente l'intervento)
e la sua risposta é stata "scusi quanti anni ha? Di solito si fà per le donne giovani che potrebbero allattare.Non credo che.. insomma sia il suo caso.Però se vuole puo parlarne col chirurgo."
Abbiamo concordato il colloquio col chirurgo per il 2 settembre .

Vorrei avere un vs parere ed eventualmente suggerimenti.
Mi scuso se sono stata prolissa .
Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A distanza non è facile interpretare il quadro che descrive.

Se fosse una mia familiare, in CONSIDERAZIONE DELLA SUA ETA', farei una
Risonanza Magnetica CON mezzo di contrasto.

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 386XXX

Intanto Dr Catania La ringrazio di avermi risposto.Avendo letto molti dei suoi consulti ho intenzione di farmi prescrivere dal medico curante la risonanza,anche dopo la risposta della senologa "è inutile tanto non vede i papillomi" in quanto mi pare di aver capito che serve piu per vedere qualcos'altro.Le devo confessare che mi ero lasciata contagiare dalla rassicurazione della dr che parlava di patologia benigna.Ero quasi sollevata dopo "l'inferno mentale " dei giorni passati.
Rileggendo l'esame citologico però mi sono saltate agli occhi delle parole che mi hanno spaventata come :granulociti neutrofili e rari aggregati, talora similpapillari, di elementi duttali con lieve pleomorfismo nucleare"per non parlare della parola "biopsia".E adesso mi ritrovo ancora piu angosciata di prima. Sembrerà stupido ma ho tanta paura.
Saluti e buona Domenica

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' comprensibile la paura ma nessuno ha scritto che si tratti di una situazione preoccupante
Nessuno ha escluso la patologia benigna, ma vale quanto mi ha insegnato il mio maestro Veronesi : " Occorre essere pessimisti nella DIAGNOSI ed ottimisti nella PROGNOSI ".

Io francamente da quel citologico non ci vedo una diagnosi citologica di Papilloma....anche se parla di "similpapillari"....simil...e non PAPILLARI.

E all'età di 50 anni cercherei prima di fare una biopsia chirurgica di avere maggiori informazioni che nel suo caso può dare solo la RM


http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

Quindi non sto seminando preoccupazione, ma solo maggiore attenzione...

Se vuole che sia ancora più chiaro... mi mandi pure una mail in via del tutto eccezionale allegandomi il link di questo consulto
(salvo.catania@libero.it)


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 386XXX

La ringrazio tanto per la sua risposta e certamente le scriverò.
Intanto le dico che il mio medico curante non mi ha fatto la richiesta per la risonanza.
E la farò privatamente.
Saluti

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci aggiorni se lo desidera...
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 386XXX

Grazie dr Catania. In tutta sincerità le devo dire che ho cercato di resistere alla tentazione di porle una domanda : cosa le suggerisce il referto citologico? (Sempre se può dirmelo)
Saluti

[#7] dopo  
Utente 386XXX

Buongiorno
purtroppo devo dire che non sono ancora riuscita a fare la RM ,perché le prenotazioni si protraggono fino ad ottobre inoltrato o non la effettuano con il MDC nei centri privati. Il mio medico curante mi ha fatto prendere flaminase per 10 g e augumentin per 5 , e devo dire che non ho avuto più alcun dolore / fastidio neanche con l'arrivo del ciclo (stavolta di 23 g), la secrezione non si se ancora presente non essendo spontanea. Volevo chiedere, se non dovesse più esserci potrebbe rappresentare un segnale di un infiammazione come mi aveva detto il dr che effettuò l'eco?
Perdontemi la prolissità.
Saluti

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Infatti Le ho già scritto un mese fa

>>E' comprensibile la paura ma nessuno ha scritto che si tratti di una situazione preoccupante>>
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 386XXX

Egregio dr Catania la ringrazio infinitamente di avermi risposto nonostante il ferragosto. Lei é impagabile.
Spero che alla fine ( facendo altri accertamenti chiaramente) si possa evitare l' intervento.
Le auguro una splendida giornata.

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Speriamo (^___^)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 386XXX

Gentilissimo Dr Catania
mi scusi se la interpello ancora. Lei mi scritto:

"Se fosse una mia familiare, in CONSIDERAZIONE DELLA SUA ETA', farei una
Risonanza Magnetica CON mezzo di contrasto"

Ora mi chiedo se nemmeno il chirurgo,che dovrò incontrare giorno 2/9 mi richiederà la Rm e qualora ci fosse ancora la secrezione neanche la galattografia,come mi dovrei comportare?
Lasciare che mi vengano asportati tutti i dotti o cambiare riferimento medico? Sò di chederle forse troppo.
Forse stò solo cercando una alternativa diagnostica che mi possa evitare un intervento magari ingiustificato che mi spaventa.
In ragione di ciò effettuando questi esami c'è ,anche se pur minima , una possibilità che non ci sia bisogno di fare la biopsia?

Non sò se si é capito ma mi spaventa non poco!
SE si fosse trattato veramente di un infiammazione quale potrebbe essere il proseguo delle indagini ?
Mi perdoni per le tante domande,ma per adesso le mie giornate sono volte alla ricerca d'informazioni, e mille sono le domande che ho in testa.
Le auguro una buona giornata !

[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Purtroppo io posso solo esprimere la MIA opinione, già condizionata dal consulto a distanza.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#13] dopo  
Utente 386XXX

Capisco e La ringrazio

[#14] dopo  
Utente 386XXX

Buongiorno
Ieri ho avuto il colloquio col chirurgo responsabile della Breast unit del civico. La secrezione c 'è ancora , comunque mi ha detto che sarebbe stato irrilevante.
Mi ha messo in nota per la resezione dei dott per citologico dubbio.
Anche lui è stato categorico nel non richiedere la RRM né la galattografia( anzi si è un po risentito) perche sarebbe una"perdita di tempo che porterebbe allo stesso punto".
Proverò l ultiima carta in un centro privato con un altro senollogo e vedere se prima di fissare la data dell'intervento ( che probabilmente si aggirerà tra un paio di mesi) riesco ad avere più informazioni .
Saluti

[#15] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In via del tutto eccezionale mi mandi una mail ( salvo.catania@libero.it )
allegandomi il link di questo consulto.

>>perdita di tempo che porterebbe allo stesso punto". >>

E quale sarebbe "lo stesso punto " ? Non avere una diagnosi preoperatoria ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#16] dopo  
Utente 386XXX

Salve eccomi di nuovo qui ; )
Mi sono rivolta ad una senologa di una casa di cura accreditata col S.S.N .che mi ha ascoltata , compreso le mie perplessità sulle risposte ricevute dai dottori dell'ospedale e soprattutto convinta che si debba, prima di operare, acquisire maggiori informazioni con la tanto "agognata " risonanza magnetica !
Abbiamo ripetuto il citologico

Descrizione macroscopica
AN
Diagnosi istopatologica
Tappeto di emazie, istiociti carichi di pigmento emosiderinico e aggregati,talora papillari,di elementi epiteliali,con focale alterazione del rapporto nucleo/citoplasma .
ER,OS
Mi ha anche rifatto una ecografia della quale non ho ancora il risultato. Ma la Drssa mi ha mostrato che vi é un solo dotto leggermente dilatato ed un'area circostante infiammata. Martedì ritirero esito eco e poi si programmera la risonanza .
Serena giornata a tutti

[#17] dopo  
Utente 386XXX

Gentilissimo Dr Catania ,oggi ho ritirato l'esito della RM con e senza contrasto e questo è il referto:

Discreta rappresentazione delle strutture parenchimo-stromali che mostrano un aspetto diffusamente micro-macronodulare.
All'esame diretto assenza di aree di distorsione parenchimale e presenza bilateralmente di alcune piccole formazioni cistiche.
Ectasia segmentaria duttale di lieve grado in sede sovrareolare media-interna della mammella di sinistra (DL15 mm circa).Le pareti dei dotti mostrano, nelle fasi dinamiche ,un lieve enhancement che nel complesso si mantiene costante fin nelle fasi più tardive.
Assenza di aree di anomalo enhancement nei restanti ambiti mammari,bilateralmente.

La dottoressa che mi sta seguendo (e aggiungo che non mi ha mai fatto sentire come una "pratica da smistare " o semplicemente un "numero" come invece in ospedale che nemmeno mi guardavano in faccia!) mi ha rincuorato e detto che se non fosse per la mia storia clinica non sarebbe da fare nulla .Ha chiesto un consulto con il chirurgo/oncologo per vedere cosa consiglia ,se basta tenere sotto controllo o se proseguire con l'exeresi del solo dotto.
Mi farebbe piacere avere il suo parere.

Ringraziando La saluto

[#18] dopo  
Utente 386XXX

Buongiorno volevo aggiungere al referto della RM anche le conclusioni della senologa.:
L'esae non evidenzia elementi RM di sospetto. In particolare assenza di aree di anomalo enhancement dopo somministrazione endovenosa di m.d.c. paramagnetico compatibili con focolai di neo-angiogenesi.
Tuttavia in considerazione della storia clinica della paziente ( secrezione ematica mono-orifiziale sin con esito citologico di "tappeto di emazie istiociti carichi di pigmento emosiderinico e aggregati talora papillari di elementi epiteliali con focale alterazione del rapporto nucleo/citoplasma") si consiglia visits chirurgica specialistica.
Buona Domenica

[#19] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A questo punto sentiamo anche il parere del chirurgo per arrivare ad una conclusione
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#20] dopo  
Utente 386XXX

Buona sera ,ieri ho incontrato il chirurgo, che dopo avermi visitato e visto i referti mi ha detto ,di tenere tutto sotto controllo e se dovesse incrementare allora si passera a togliere il dotto in anestesia locale in via esclusivamente precauzionale .

La mia senologa mi ha "rimandato " tra un paio di mesi per una nuova visita ed ecografia.
Serena serata

[#21] dopo  
Utente 386XXX

Nell'attesa di un parere auguro a tutti buone feste

[#22] dopo  
Utente 386XXX

Buongiorno, torno a scrivere dopo la visita di controllo senologico.
La drssa non ha riscontrato cambiamenti nell'ecografia e la secrezione è molto diminuita. L'unica cosa che mi ha detto è che, secondo lei, andrebbe tolto in virtù del citologico .Ci rivedremo tra 4/5 mesi ,si ripete il citologico ed eventualmente la RM e poi nuovamente un consulto col chirurgo. Mi farebbe piacere avere un parere anche sull'esito della RM che mi aveva tranquillizzato parecchio.
Cosa ne pensa?Consapevole del limite di un consulto virtuale, spero che possa rispondermi ugualmente
Cordiali saluti

[#23] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La Risonanza è tranquillizzante e pertanto segua quanto consigliato
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#24] dopo  
Utente 386XXX

Gentilissimo Dottore La ringrazio di cuore di avermi risposto.
Le auguro una buona serata

[#25] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#26] dopo  
Utente 386XXX

Buongiorno,
stamattina ho accusato delle fortissime fitte al capezzolo sinistro, come un bruciore misto ad un prurito insopportabile ,non saprei come descriverlo altrimenti,quasi come se venisse tirato dal di dentro.
Potrebbe essere collegato alla secrezione? Premetto che dovrebbe arrivare il ciclo a giorni.
Per quanto riguarda la secrezione mi sono accorta ,guardando con uno specchio ingrandente,che si forma alle volte una piccolissima crosticina,cioè si vede a malapena, però una mattina mi sono trovata una macchiolina.
Grazie

[#27] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Potrebbe essere collegato..., ma ha scarso significato patologico
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#28] dopo  
Utente 386XXX

Buongiorno
La ringrazio, quindi se ho capito bene, non significa che sia peggiorata la situazione.
Ho già prenotato la visita di controllo probabilmente mi farà ripetere l' iter.
Le auguro una splendida giornata

[#29] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Bene....
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#30] dopo  
Utente 386XXX

Buon pomeriggio, volevo aggiornare la mia situazione: la secrezione è diventata spontanea, saltuariamente , come se la crosticina (della quale avevo parlato precedentemente) non riuscisse piu a contenere ,dopo 3/4 g,mi trovavo come sangue rappreso.Il 21/6 ho fatto ecocolor doppler e mammografia (e visto che proprio il giorno prima avevo avuto una secrezione, mi aspettavo sarebbe successo anche con lo schiacciamento della mammogria ,invece nulla).Passano 2 settimane senza secrezione,poi di nuovo brassiere sporco.I primi 10 giorni di luglio secrezione spontanea( presumibilmente perchè su coppa del costume perennemente umido),quasi tutti i giorni trascorsi al mare e mi accorgo che il seno dove si trova il dotto interessato è particolarmente duro,come "ripieno".Dal 10 di luglio fino a stamane niente più secrezione nè crosticina; fin a stamattina appunto!mi accorgo guardando con attenzione che oltre alla crosticina si vede una porzione del capezzolo più scura e premendo poco poco si intravede il sangue presente all'interno che appena si toglie la crosticina esce.

Riporto gli esiti degli esami
ecocolor doppler
Parenchima mammario ad armonica distribuizione della componente ghiandolare su tutti i quadranti.
Non evidenza di alterazioni di flusso con caratteristiche patologiche.
L'ecostruttura presenta un aspetto a "pelle di leopardo" con aree ipoecogene che si alternano a addensamenti a"zolle",come da mastopatia fibro-cistica.Due formazioni cistiche in sede retroareolare dx del diametro max di6mm.Coesistono anche delle microcalcificazioni nella stessa sede.Lieve ectasia duttale retroareolare sn con dotto dilatato sul versante interno.Normale l'ecostruttura del piano adiposo sottocutaneo e muscolare ,superficiale e profondo.Presenza di qualche linfonodo iperplastico reattivo in sede ascellare bilateralmente.


mammografia
Seno in involuzione fibroadiposa struttura micronodulare.Non più apprezzabile la formazione nodulare in corrispondenza del quadrante inferiore della mammella dx in sede profonda .Assenza di elementi di sospetto.Non linfoadenopatie ascellari.

Spero che la" lungaggine " del mss non scoraggi ad un parere ; )

P. S. Farò la visita senologica di controllo a settembre, ma spero cmnque in un vs parere Grazie