Utente 448XXX
Gentilissimi Professori, scrivo per conto di mia sorella, una ragazza di 36 anni disabile grave (tetraparesi spastica).
Nel 2004 subì un intervento di quadrantectomia con biopsia del linfonodo sentinella per carcinoma mammario di mm 5 che fu rilevato al di sotto di una formazione cistica risultata negativa all’esame istologico. Dallo stesso si evinse infatti “un focolaio di carcinoma duttale infiltrante scarsamente differenziato dalla mammella (G3 sec. Ellis) insorto in parete di formazione pseudocistica con massiva infiltrazione linfoplasmacellulare della parete. Frammento mammario con adenosi e trasformazione cistica dei dotti”. Dall’esame istologico risultò inoltre che il “linfonodo sentinella era esente da neoplasia, ER positivo in circa il 20% delle cellule neoplastiche, PGR positivo in meno del 70% delle cellule neoplastiche, KI67 positivo nel 70% delle cellule neoplastiche, C-ERB-2 negativo.”.
In seguito all’intervento chirurgico, mia sorella seguì una terapia con Decapeptyl 3.75 per 3 anni.
Questo luglio 2015, dopo 11 anni dalla quadrantectomia, si è presentata alla stessa mammella una “neoplasia in pregressa QU.A. omolaterale”.
È stata pertanto “eseguita una mastectomia totale con biopsia del linfonodo sentinella che ha escluso una localizzazione secondaria di carcinoma mammario per le sezioni sub-seriate e le reazioni immunoistochimiche per ck-pool.” Nello specifico, l’esame istologico riporta la seguente dicitura: “in sezione si reperta nodulo in sede QSE a ridosso del suo margine più esterno di cm 1.5 circa. Carcinoma duttale infiltrante ben differenziato di tipo tubulare e papillare (G1 sec. Ellis) della mammella (cm 2). Non si osservano fenomeni di permeazione vascolare e/o perineurale. La neoplasia giunge a mm 3 dal piano chirurgico esterno più vicino. Cute, areola, capezzolo, fascia esenti da neoplasia.
ER negativo. PGR negativo. KI-67 positivo in oltre l’80% delle cellule neoplastiche. C-ERB-B2 negativo.”.
Poiché vi sono pareri discordanti tra i due oncologi consultati, chiedo un Vostro parere. Con questo quadro clinico, cosa consigliereste di fare? Risulta necessario un trattamento chemioterapico?
In attesa di una Vostra gentile risposta, saluto cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' vietato esprimere un parere su un tema così impegnativo a distanza.senza la possibilità di consultazione diretta.

Comprendo però benissimo la posizione aggressiva di uno degli oncologi (chemio) in ragione di

a) giovane età
b) Si tratta di un TRIPLO NEGATIVO

Come sorella mi occuperei, oltre ai controlli (esami strumentali) soprattutto della PREVENZIONE PRIMARIA

_______________________________________________________________________________________
Prevenzione
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/2253-fermi-dieta-anticancro-rimangia-regole.html

http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm

https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/90-attivita-fisica-riduce-rischio-morire-prematuramente-tumore.html

--------------------------------------------------------------------------------------------------

Non le rispondo direttamente riguardo alla sua comprensibile preoccupazione perchè

Dare speranza

http://www.senosalvo.com/placebo_I.htm

http://www.senosalvo.com/mai_perdere_la_speranza.htm

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/4700/Dare-sempre-speranza-i-fattori-predittivi-sono-una-mera-informazione-non-una-condanna

http://www.senosalvo.com/ragazzefuoridiseno/menu_ragazzefuoridiseno.htm

Non si lasci impressionare dal "TRIPLO NEGATIVO " e mentre fa le terapie (ancora meglio in attesa quando la PAURA DELLA PAURA prende il sopravvento ) venga a trovare le nostre Ragazze Fuori di seno . Ce ne sono diverse trentenni come e tripli negativi.

Legga a poco a poco i commenti del nostro forum.

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/44/Come-si-calcola-il-risch

Leggere le esperienze delle compagne di avventura aiuta a gestire meglio la paura....e vedrà che dopo poco tempo comincerà a scrivere anche Lei

https://www.medicitalia.it/news/senologia/5533-medicina-narrativa-blogte

Eviti di leggere informazioni sulla rete che parlano di statistiche .

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com