Utente 415XXX
Gentilissimi Dottori
chiedo un consulto per la mia compagna di anni 50 ed ha ancora il ciclo mestruale.

Il 7 marzo 2016 si è ritrovata il seno gonfio, ha fatto vari esami con questi esiti:

ETG MAMMARIA BILATERALE
si conferma formazione nodulare solida disomogenea di 1,8 cm circa al QSE DX
Ulteriori tre aree nodulari disomogenee subcentimetriche, due perilesionali iferoesterne ed una in regione periareolare
Linfoadenomaglia di 2.0 cm circa a morfologia conservata, tuttavia a corticale ispessita a sede ascellare dx

MAMMOGRAFIA
Quadro Mx bilaterale di tipo prevalentemente trasparente
Al QSE dx radiopacità spiculata di aspetto produttivo
Ulteriori due radiopacità pseudonodulari perilesionali

AGO ASPIRATO CON TRUCUT
Neoplasia QE mammella destra con retrazione cutanea. Linfonodo cavo ascellare a destra
MX: opacità spiculata a destra QSE
ECO: neoplasia 18mm di diametro QSE a destra, Linfonodo di 20mm di diametro al cavo ascellare di destra. Altre due neoformazioni a destra QI e periareolare
CITOLOGIA: C4
NOT. CLINICHE: Neoformazione disomogenea di 18mm (R5/U5)
COLORAZIONI: PAP; PAP

RM MAMMELLA BILATERALE
Esame eseguito con tecnica SE T1, FAST SE T2 e GE T1 3D dopo iniezione di bolo MdC paramagnetico
Si conferma la presenza al QIE a destra di almeno 5 formazioni nodulari, a margini irregolari, spiculati, con tralci di tessuto patologico comunicanti tra di loro che si estendono inoltre sui piani profondi sul versante pettorale, la maggiore delle quali della dimensione di 33 mm x 22 mm, altra attigua della dimensione massima di 14mm, un'altra più anteriore delle dimensioni di 14 mm x 7 mm e una localizzata medialmente a quest'ultima delle dimensioni di 6mm x 6mm. Almeno tre formazioni nodulari nel cavo ascellare destro, sospetti morfologica e dimensionalmente per patologia metastasica, con dimensioni che raggiungono 16 mm

Il 7 Giugno 2016 è stata operata, il decorso post operatorio è stato regolare, rimozione drenaggio alla dimissione
INTERVENTI CHIRURGICI
Mammella destra: quadrantectomia esterna per neoplasia multifocale, centralizzazione del complesso areola-capezzolo, biopsia del linfonodo sentinella identificato al cavo ascellare con verde Indocianina positivo per secondarietà, dissezione dei tre livelli linfonodali, drenaggio in aspirazione del cavo, posizionate clips amagnetiche nella sede della neoplasia, sutura intradermica a strati degli accessi chirurghici

La mia compagna l'ha presa male questa cosa, è molto abbattuta, leggendo la RM è andata nel panico per la cosa della patologia metastasica, ulteriore agitazione per lo scavo ascellare. Siamo in attesa dell'istologico (hanno detto 20 giorni), sta andando dal chirurgo senologo 2 volte alla settimana perchè continuano ad aspirarle del siero, 4-5 siringhe ogni volta.

Le mie perplessità sono: dobbiamo preoccuparci tantissimo? Perchè a distanza di 15 giorni ha sempre tanto siero? Questo siero nasce perchè tutti i linfonodi erano malati o altro?

Grazie anticipatamente per eventuale risposta

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La linforrea a seguito di una linfadenectomia ascellare non ha alcuna relazione con la positività o negatività linfonodale. E' da mettere in relazione con l'asportazione dei linfonodi e si tratta di una sequela frequente e che in genere si risolve spontaneamente con l'ausilio dell'aspirazione della linfa.

State tranquilli,

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 415XXX

Gentilissimo Dott. Catania la ringrazio tanto per la risposta, la riferirò alla mia compagna così si tranquillizza un pochino visto che da quando è iniziato il tutto ha iniziato a prendere alcuni antidepressivi, lei non legge nulla in rete perché l'unica volta che lo ha fatto ha solo trovato cose molto negative, quindi le ho detto di non cercare niente che tanto non serve.

Visto lo scavo ascellare lei continua a ripetere questa frase: e se è andato in giro nel mio corpo? Ho tanta paura!

Al 30 giugno farà la scintigrafia ossea, il 28 luglio le hanno prenotato le ecografie complete all'addome, la rx toracica l'hanno fatta qualche giorno prima dell'operazione.

Ora aspettiamo con tanta ansia l'istologico, è stata operata il 7 giugno, quindi in teoria la prossima settimana ci dovrebbero chiamare (hanno detto 20 giorni alle dimissioni).
Non capendo nulla di medicina, il chirurgo mi ha detto che aveva il linfonodo sentinella era malato e i controlli precedenti, soprattutto la RM, anche io sono molto spaventato...

La ringrazio ancora molto per la Sua risposta

Cordiali Saluti