Utente 614XXX
Buonasera,
ho 47 anni, due figli e mi trovo in premenopausa. Ho assunto dall'eta' di 20 anni la pillola anticoncezionale per mestruo abbondante e doloroso (ovviamente sospesa per le gravidanze e durante l'allattamento). Ho poi smesso il contraccettivo orale dal 2015. Non ho famigliarità' per nessuna tipologia di tumori.
Ad inizio marzo 2019 ho effettuato come ogni anno, la mammo con ecografia e visita senologica. La cosa che mi ha lasciata perplessa e' stata quanto e' successo in quell'occasione, non mi hanno consegnato il referto al termine dell'esame come le altre volte ma senza darmi ulteriori spiegazioni, mi hanno fatto rivestire ed attendere in sala d'attesa per poi richiamarmi dopo una mezz'ora per ripetere una lastra sul seno destro e pormi domande del tipo se avevo famigliarita' di tumori al seno o ad ovaie ed utero.
Solo su richiesta di informazioni, verbalmente mi dissero che era tutto a posto, che avevano voluto fare per scrupolo un ulteriore controllo e che mi sarebbe arrivato il risultato a casa.
Oggi e' arrivato il referto che dice:
All'esame clinico, regolari i profili cutanei ed i capezzoli, non nodularita' palpabili di natura sospetta.
Mammelle a parziale involuzione fibroadiposa, con quadro mammografico sostanzialmente invariato rispetto al precedente controllo dell'anno 2018; in particolare non comparsa di immagini da riferirsi a lesioni di tipo produttivo-infiltrativo ne' di calcificazioni sospette.
Non alterazioni ecostrutturali patologiche bilateralmente associate.
Minuta focalita' ipoecogena morfologia ovalare di circa 7 mm con contorni regolari presente a destra nel quadrante supero-esterno con caratteristiche ecografiche di benignita'.
Non linfoadenopatie in sede ascellare bilaterale. Microcisti a sinistra.
Indicato successivo controllo nell'ambito del programma di prevenzione previsto per lascia di eta'.
Sinceramente per tutto questo mese sono rimasta comunque in apprensione e una parte di preoccupazione mi e' rimasta in quanto, in tutte le mammo degli anni precedenti non si era mai evidenziato nulla mentre invece in questo referto trovo "minuta focalita' ipoecogena " mi fa pensare anche se a fine riga, vedo la dicitura "benigna".
Questa formazione si puo' trasformare in malignita'?
mi consigliate di fare altre accertamenti o ripetere la mammografia fra qualche mese?
Negli anni scorsi il medico di base mi effettuava la prescrizione della mammo con eco e vista senologica mentre adesso, ho letto nel referto, che posso rientrare nel programma di prevenzione previsto per la mia eta'. Ho provato e verificare sul sito dell'AUSL e con tale modalita' effettuano solo la mammo senza eco ne vista.
Visto quanto mi hanno rilevato non e' il caso di continuare a fare l'eco e la vista senologica oltre alla mammo?
Ringrazio dell'attenzione e saluto.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si, la ecografia se questa "minuta focalita' ipoecogena " e' stata rilevata per la prima volta. Non e' necessaria se e' gia' stata rilevata nei precedenti controlli.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com