Utente 103XXX
Buongiorno mia madre di anni 62 nello screening hanno riscontrato un carcinoma mammario c5 mm 0,17 a seguito di esame citologico.
Nel referto e' segnato quanto segue
SNOMED G3 - TOG020 - M-80103...COSA SIGNIFICANO QUESTE SIGLE? DA QUANTO TEMPO PUO' ESSERSI SVILUPPATO E COSA MI CONSIGLIA DI FARE NELL'IMPEDIATo?
Ringrazio di cuore per il vs consulto....
MC

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si tratta di codici. E C5 depone per malignità
Dovrebbe descrivere anche il referto mammografico.
Ovviamente un accertamento istologico definitivo.

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=29219
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 103XXX

la ringrazio per la sua tempestivita' e gentilezza...la disturbo domani non avendo con me il referto della mammografia..grazie di cuore!!!!!
Mc

[#3] dopo  
Dr. Massimo Vergine

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Buonasera utente,
il riscontro di cellule C5 ad un citologico depone per un grado di malignità.
sarebbe opportuno come anticipato dal collega oltre ad un riscontro mammografico anche un esame istologico asportando completamente la neoformazione.
Cordiali saluti

Prof. Massimo Vergine

www.senologia.eu
Prof. Massimo Vergine
www.mastoplasticaroma.com

[#4] dopo  
Utente 103XXX

Egregio dott. Le invio gli esiti della mammografia da screening e referto citologico. L'esame mammografico eseguito nelle proiezioni fondamentali bilateralmente non ha evidenziato addensamenti sospetti a sinistra.
A destra al QIE si segnala un'alterazione nodulare infracentimetrica a margini spiculati ad aspetto produttivo. Si procede ad agoaspirato ecoguidato per citologico.
Raccomandazione: intervento chirurgico

CITOLOGICO:
Discreto numero di eritrociti. Presenza di cellule neoplastiche - positivo
CTM da carcinoma (c5)

Cosa mi consiglia? Dove puo' essere localizzato il tumore? Leggendo questo referto cosa mi puo' dire in piu? E' grave??? nell'eco il nodulo e' di circa 17mm!! da quanto tempo puo' essere sviluppato???
MI devo preoccupare? IL linfonodo sentinella e' quasi sicuramente coinvolto??? Mi scusi per le infinite domande ma vorrei capire un po' di piu'..sono angosciata e ho tanta paura per la mamma!!!
Cordialmente saluto
MC

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' localizzato come può leggere nel referto nel quadrante
inferiore esterno destro. Non si può dire da quanto tempo "si è formato".

Non è una situazione grave, ma ovviamente questo si potrà dire meglio quando avrà tutti i dati definitivi.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 103XXX

per il momento non posso fare altro che ringraziarla per il suo consulto....appena ho il referto degli altri esami la informo...
speriamo...voglio pensare positivamente!!
cordialita'
MC

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Certamente perchè il problema è risolvibile .
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 103XXX

Egredio dott.
in seguito a visita senologica si referta quanto segue:
all'esame clinico si apprezza in sede esterna della mammella destra il nodulo trovato recentemente con mammografia e' gia' indagato con ABM:C5.
Clinicamente appare solido a margini indefiniti, ipomobile rispetto ai tessuti circostanti di circa 1 cm.
Assenti adenopatie palbabile ai cavi ascellari.
Si consiglia:
intervento chirurgico di quadranctomia destra con BLS (In anestesia assistita)eventuale dissezione ascellare omolaterale ed eventuale ELIOT (21gy)
Tempistica: entro 3/4 mesi...
Cosa ne pensa del quadro clinico? e della tempistica? a me sembra un po' lunga e ho paura che la situazioni possa peggiorare..secondo lei in ogni caso e' consigliabile fare degli altri accertamenti, tipo linfoscintigrafia in attesa dell'intervento??
Nel caso risultasse negativo il linfonodo sentinella potrei stare piu' tranquilla e attendere i 3 mesi?? E se fosse positivo???
Grazie di cuore...e scusi per le infinite domande
CORDIALITA'
MC
MC

[#9] dopo  
Utente 103XXX

Egredio dott.
in seguito a visita senologica si referta quanto segue:
all'esame clinico si apprezza in sede esterna della mammella destra il nodulo trovato recentemente con mammografia e' gia' indagato con ABM:C5.
Clinicamente appare solido a margini indefiniti, ipomobile rispetto ai tessuti circostanti di circa 1 cm.
Assenti adenopatie palbabile ai cavi ascellari.
Si consiglia:
intervento chirurgico di quadranctomia destra con BLS (In anestesia assistita)eventuale dissezione ascellare omolaterale ed eventuale ELIOT (21gy)
Tempistica: entro 3/4 mesi...
Cosa ne pensa del quadro clinico? e della tempistica? a me sembra un po' lunga e ho paura che la situazioni possa peggiorare..secondo lei in ogni caso e' consigliabile fare degli altri accertamenti, tipo linfoscintigrafia in attesa dell'intervento??
Nel caso risultasse negativo il linfonodo sentinella potrei stare piu' tranquilla e attendere i 3 mesi?? E se fosse positivo???
Grazie di cuore...e scusi per le infinite domande
CORDIALITA'
MC
MC

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La programmazione mi sembra corretta.

La tempistica mi sembra eccessiva soprattutto sul piano psicologico.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 103XXX

Egregio dottore
gli avevo gia'accenato il problema circa un mese fa ora ho il quadro completo che Le descrivo:

e'stato eseguito l'intervento di quadrantectomia infero esterna mammella destra con biopsia del LS e radioperapia intraoperatoria ELIOT (21 GY).

DIAGNOSI ISTOPATOLOGICA:
carcinoma duttale a medio grado di differenziazione con focale componente intraduttale.
parenchima mammario esente da neoplasia
Linfonodi sentinella esenti da metastasi

Assetto recettoriale e frazione proliferante:
positiva la determinazione immunocitochimica dei recettori per estrogeni (>95% delle cellule neoplastiche)e per progesterone (10% delle cellule neoplastiche).
Debole immunoreattivita' completa di membrana per Her-2/neu (antisiero policlonale Dako) nel 50% delle cellule neoplastiche
la frazione proliferante (ki-67) e' pari al 28%. (GR)
STAGING: pT1c pNO(sn)
Grading: G3

T-04000 M-85003
BO GPR GPR

Volevo sapere cosa ne pensa del quadro clinico della mamma se puo' stare tranquilla vista la negativita' del linfonodo sentinella e poi le volevo soprattutto chiedere un consiglio sulla terapia prescritta:
FEMARA per 5 anni.
Le hanno detto che questo farmaco da tanti effetti collaterali, alle ossa, non era meglio il principio del tamoxifene...e' troppo leggero? perche' viene scelto questo farmaco vista la situazione generale positiva???

La ringrazio per la sua disponibilita' e le auguro una serena pasqua.
MC


[#12] dopo  
Utente 103XXX

Replica dell'
Utente 103006
Egregio dottore
gli avevo gia'accenato il problema circa un mese fa ora ho il quadro completo che Le descrivo:

e'stato eseguito l'intervento di quadrantectomia infero esterna mammella destra con biopsia del LS e radioperapia intraoperatoria ELIOT (21 GY).

DIAGNOSI ISTOPATOLOGICA:
carcinoma duttale a medio grado di differenziazione con focale componente intraduttale.
parenchima mammario esente da neoplasia
Linfonodi sentinella esenti da metastasi

Assetto recettoriale e frazione proliferante:
positiva la determinazione immunocitochimica dei recettori per estrogeni (>95% delle cellule neoplastiche)e per progesterone (10% delle cellule neoplastiche).
Debole immunoreattivita' completa di membrana per Her-2/neu (antisiero policlonale Dako) nel 50% delle cellule neoplastiche
la frazione proliferante (ki-67) e' pari al 28%. (GR)
STAGING: pT1c pNO(sn)
Grading: G3

T-04000 M-85003
BO GPR GPR

Volevo sapere cosa ne pensa del quadro clinico della mamma se puo' stare tranquilla vista la negativita' del linfonodo sentinella e poi le volevo soprattutto chiedere un consiglio sulla terapia prescritta:
FEMARA per 5 anni.
Le hanno detto che questo farmaco da tanti effetti collaterali, alle ossa, non era meglio il principio del tamoxifene...e' troppo leggero? perche' viene scelto questo farmaco vista la situazione generale positiva???

La ringrazio per la sua disponibilita' e le auguro una serena pasqua.
MC

[#13] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gli inibitori dell'aromatasi hanno dimostrato una elevata efficacia nel trattamento (terapia neoadiuvante, terapia adiuvante, terapia di prima e seconda linea del carcinoma avanzato) delle neoplasie mammarie con recettori estrogenaci positivi, in donne in postmenopausa. La loro buona tollerabilità li rende farmaci discretamente maneggevoli ed adatti, almeno per quanto fino ad oggi noto, a trattamenti prolungati.


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#14] dopo  
Utente 103XXX

Egregio dottore
grazie per la risposta..quindi si tratta di una situazione abbastanza tranquilla?? purtroppo in questo momento la mamma sta vivendo un crollo emotivo non indifferente....sta eseguendo controlli all'utero, tiroide, esami del sangue ed ecografia addome superiore...consiglia anche una scintigrafia ossea?? cosa ne pensa?
deve associare anche qualche altro farmaco o vitamina per le ossa??
Grazie....
cordialita'
MC

[#15] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Situazione tranquilla.

Sui controlli
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=53714
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com