Leucociti nelle urine

Salve a tutti, chiedo un parere:
da circa un anno combatto con i sintomi della cistite, sono stata da ginecologi, urologo e addirittura infettivologo.

Chiunque mi ha consigliato qualsiasi tipo di integratore al dmannosio, estratto di semi di pompelmo e simili... ma nessuno mi ha mai dato sollievo.

ho un attacco di cistite praticamente ogni 2/3 settimane e tutti i giorni bruciore ad urinare ed il mio ultimo esame delle urine è questo (urinocultura negativa):
PH 6.0
Glucosio Negativo
Proteine 10 mg/dI
Emogiobina 0.10 mg/dl
Chetoni Negativo mg/dl
Bilirubina Negativo mg/dI
Urobilinogeno Negativo mg/dI
Nitriti Negativo mg/di
Peso specifico 1.017
Esterasi Leucocitaria 250 WBC/UL
Leucociti 2110 Elem/ul
Eritrociti 92 Elem/ul
Batteri RARI
Cellule epiteliali squamose RARE
Attendo un vostro gentile riscontro.
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 38.1k 1.7k 17
L'elevato numero di cellule infiammatorie (leucociti) nel sedimento urinario parrebbe deporre per una vera infezione, comunque da valutare sempre un possibile influsso ormonale (assume la pillola? i cicli sono regolari? il disturbo vescicale si presenta in una particolare fase del ciclo?). Più probabile la presenza di batteri intestinali in carica non elevatissima (vedi coltura negativa). Da valutare quindi la qualità della sua funzione intestinale, la maggioramza delle cistiti infettive della femmina sono legate ad una flora batterica intestinale (microbiòta) squilibrata. in questi casi tutte le cure urologiche rischiano di essere vane.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la celere risposta.
1) Ho preso la pillola MyCyclamen per circa 5 anni e l’ho smessa a giugno;
2) da quando l’ho smessa i cicli non sono regolari;
3) i disturbi li ho praticamente sempre, sintomi intensi come anche febbre e sangue nelle urine si manifestano circa prima e dopo il ciclo mestruale.
4) per quando riguarda i batteri dall’intestino, l’unica volta in cui l’urinocultura mi è risultata positiva è stata a febbraio, ed era per eschericha coli.
a questo punto cosa mi consiglierebbe di fare?
Grazie.
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 38.1k 1.7k 17
Parlare con il ginecologo per riprendere la0pillola, eventualmente cambiando il tipo.
Bere molta acqua.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Quindi secondo lei potrei trarre beneficio solo riprendendo la pillola?
Grazie.
[#5]
Dr. Paolo Piana Urologo 38.1k 1.7k 17
E' uno dei provvedimenti più comuni. Altra possibilità è l'utilizzo di creme ed ovuli vaginali conteneti progesterone, da utilizzare nella seconda parte del ciclo. Su questo si deve però esprimere il ginecologo.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille, la mia ginecologia mi ha fatto iniziare l’anello anche se per lei non c’è nessun collegamento con il miglioramento della cistite.
In che modo potrebbe risolverla l’uso di anticoncezionali? grazie.
[#7]
Dr. Paolo Piana Urologo 38.1k 1.7k 17
I tessuti della vescica e dell’uretra sono molto sensibili all’influsso ormonale ed in alcuni casi questo è particolarmente spiccato, tanto che le alterazioni ormonali possono indurre disturbi urinari o maggiore facilità alla sovrapposizione batterica. Non vi sono accertamenti in grado di evidenziare chiaramente questa condizione, pertanto l’approccio terapeutico resta abbastanza empirico e per valutarne gli effetti ci si basa sull’evoluzione dei disturbi.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Riepilogando:
da circa 2 settimane ho iniziato l’anello Ormibel, ho eseguito una seconda visita urologica e mi ha prescritto tutto ciò:
1. Cistivis x 7gg
2. Fibrase 2cp.x3/die x 30gg
3. Enterelle plus 2cp x 15gg
4. EcN
5. Floragyn x 10gg
6. Mobic 15mg a stomaco per 15gg
7. Pelvilen 400mg. 3 x 6 settimane.
Ad oggi, a circa 1 settimana dell’assunzione ho come un blocco quando urino, sembra che non riesca ad uscire del tutto.
Può essere qualche effetto collaterale? grazie.
[#9]
Dr. Paolo Piana Urologo 38.1k 1.7k 17
La terapia è molto articolata, anche con sovrapposizione di prodotti simili. Nessuno di questi dovrebbe avere un effetto funzionale diretto sulla vescica. L'efficacia dovrebbe iniziare a manifestarsi tra alcune settimane.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

Alimentazione

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto