Utente 353XXX
Buonasera.
Da qualche anno soffro di cistite (due o tre episodi in un anno di media).
Ho notato che la stessa tende a manifestarsi quando pratico del sesso orale.
Volevo sapere se i batteri normalmente presenti nel cavo orale possono trasferirsi tramite il sesso orale alle vie urinarie ed eventualmente cosa posso fare per prevenire questo problema (a parte tutte le precauzioni tipiche del caso tipo urinare prima e dopo il rapporto, bere acqua, lavarmi accuratamente, ecc).
Grazie
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent,ma utente,
la risposta al suo quesito è certamente no.
Riguardo poi al recdivare dei suoi disturbi le consiglio vivamente una visita ginecologica innanzitutto per diagnosticare eventuali vaginiti asintomatiche.
Se il ginecologo non trova alcunchè a qs punto occorre una visita urologica con gli eventuali accertamenti del caso.
Da qs postazione di più non si può.
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Utente 353XXX

Grazie del consulto dottore.
Ho già effettuato una visita ginecologica con ecografia e pap test qualche mese fa, ma il ginecologo mi ha detto che era tutto ok e gli avevo parlato dei miei episodi di cistite. Successivamente sono stata anche da un urologo al quale ho esposto la mia problematica di cisitite batterica da e coli.L'urologo dopo avermi visitata e dopo aver esaminato gli esami delle urine con urinocoltura e un'ecografia delle vie urinarie a vescica piena ha escluso cause "fisiche " dovute alla conformazione delle vie urinarie"esterne" e mi ha consigliato, oltre alla prevenzione classica come le ho elencato sopra, di monitorare i miei episodi di cistite cercando di capire se si manifestassero in concomitanza di qualche evento particolare tipo appunto un rapporto sessuale, piuttosto che ad un periodo di irregolarità intestinale ,ecc).
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.ma utente,
se continuassero gli episodi "cistitici" utile una colposcopia con idonee colorazioni presso un ginecologo, molte volte le infez vaginali non sono dimostrabili con una visita seppur con applicazione dello speculo.
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus