Utente 219XXX
Porgo i miei più cordiali saluti.Sono un ragazzo di 21 anni circa e volevo chiedere un parere riguardo una situazione che mi sta facendo riflettere.Circa verso novembre ho avuto,per la prima volta,una sensazione di ipersesibilità al testicolo destro e una fastidio alla zona del basso ventre destro,praticamente la zona inferiore-destra rispetto all'ombelico.Palpando ho sentito come una specie di pallina dalla forma allungata,piccolossima(forse meno di un centimetro) che era l'origine del fastidio e se la toccavo il fastidio si accentuava, ma non mi è sembrata un corpo estraneo in quanto palpando e confrontando i due testicoli l'unica differenza mi è sembrata appunto solo il piccolossimo gonfiore come di un canalino,una vena,in quello destro rispetto al sinistro.Voglio specificare che comunque riuscivo a camminare e perfino a nuotare senza problemi.Guardando il testicolo destro mi è sembrato più rossastro rispetto a quello sinistro e se toccavo sembrava più duro e indolenzito.Dopo circa meno di un'ora questo dolore è sparito e non si è più presentato.Sia alla vista che al tatto non ho notato nessuna differenza tra i due testicoli quando il dolore è sparito.A distanza però di qualche mese il primo di marzo si è ripresentata la stessa sensasione,forse meno forte,che è passata dopo circa meno di un'ora stendendomi e allentando la cintura dei pantaloni.Premetto che il testicolo per il quale si è presentata questa situazione è appunto solo ed esclusivamente quello destro e che rispetto al sinistro è posizionato in una posizione più bassa.In conclusione,dovrei preoccuparmi?Cosa mi consiglaite e già potreste sapere più o meno di cosa potrebbe trattarsi?
Ringrazio cordialmente.

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,senza poter vedere,a naso,penserei ad un risentimento epididimario.Potrebbe,però,trattarsi anche di un risentimento pubalgico...A questo punti,si affidi al giudizio di un andrologo reale che,con una visita,un'ecografia ed uno spermiogramma con coltura,potrà porre una diagnosi precisa.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Grazie per l'immediata risposta.

[#3] dopo  
Utente 219XXX

Ho dimenticato di inserire una informazione,credo importarte.In tutti e due i casi che ho riscontrato questi dolori,ero in fase di eccitazione ma non ho raggiunto l'eiaculazione fermandomi appunto prima e trattenendo un pò fra virgolette la mia eccitazione.Spero che questa sia un'altra utile informazione.
Ringrazio cordialmente.

[#4]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
...la strategia proposta rimane valida.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it