Utente 671XXX
Buongiorno, ho 27 anni e dall'anno scorso sento una sensazione di pressione a livello della vescica. In base ai sintomi mi è stata prescritta una terapia antibiotica senzaa però fare un'analisi urine e urinocoltura. Il 25 febbraio avendo di nuovo questa sensazione di peso, accompagnata però da un fastidio sul lato destro della pancia (fastidio che si sviluppava in verticale verso il colon, mi sono recata al pronto soccorso. Emocromo perfetto, dall'ecografia non si vedeva nulla. Mi fissano una visita urologica in cui il medico mi fa solo due impegnative per analisi urine ad eco pelvi/renale. E mi da una terapia antibiotica con ciproxin 1000 per 7 giorni, aggiungendo che il dolore che avevo a lato non era positivo. Il giorno seguente ho iniziato ad accusare un dolore alla schiena, sempre nel lato destro e sempre con sviluppo verticale. Faccio una Seconda ecografia che non evidenzia nulla ma il dolore aumenta. Dopo l'antiobiotico ho fatto questa analisi urine che evidenzia solo tracce di albumina, flora batterica scarsa, urina alcalina e leucociti 3-4pc. Ad aprile ho l'ecografia ma nel frattempo oltre a coliche renali non mi è stato detto nulla di concreto. Mi hanno vietato acqua di rubinetto, frutta secca, latticini e insaccati.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

in attesa della finale valutazione ecografica, oltre alle indicazioni di tipo dietetico-comportamentale già ricevute, le suggerisco in modo dettagliato cosa fare per evitare eventuali recidive o una cronicizzazione del suo problema urologico:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia infatti, se obesi , spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 671XXX

La ringrazio, lunedi chiamerò il mio medico di base perchè domani non c'è, avevo dimenticato un altro particolare, ho sempre la sensazione che la vescica non si svuoti bene e difatti se sforzo un po' esce ancora qualche goccia. Grazie ancora per la risposta.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo è un altro sintomo di una possibile infiammazione a livello vescicale; superato il problema anche questo disturbo è destinato a sparire.

Ancora cordiali saluti
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com