Utente 253XXX
Sono una ragazza di 21 anni. Il mio problema consiste nel fatto che ogni volta che ho un rapporto sessuale con il mio ragazzo devo andare a bagno per urinare(Lo stimolo lo sento verso la fine del rapporto). Dopo aver urinato, se ho un nuovo rapporto sessuale,(e questo capita spesso)devo andare di nuovo a bagno.E cosí dicendo per ogni rapporto,anche se a brevissima distanza l´uno dall´altro. ( Per breve distanza intendo anche 5 minuti e meno) Premetto che prima di un rapporto per paura di avere lo stimolo vado sempre a bagno,e che ogni volta che vado,anche se ho espulso prima l´urina,queste tornano ad essere di nuovo abbondanti solo dopo il rapporto. Mi succede lo stesso anche dopo la masturbazione. Dopo svariati mesi,e piú , convincendomi di avere una punta di incontinenza ,ho iniziato ad andare sempre piú spesso a bagno,con l´attuale risultato che oggi,vado a bagno innumerevoli volte,anche solo per fare due gocce,credendo di dover urinare abbondantemente. Mentre dopo il sesso,anche se per precauzione ho urinato piú di due volte nell´arco di 3 minuti,con risultati quantitativi irrisori,vado a bagno uriando abbondantemente. Non ne ho parlato con nessuno per vergogna,(non dell´incontinenza ma del fatto di dover dire di fare sesso) . La ringrazio per la cortese attenzione. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
innanzi tutto bisogna escludere che ci sia una infezione delle vie urinarie e/o genitali, motivo per il quale è bene avviare esami colturali. Se si escludono problematiche infettivo/infiammatorie allora si può pensare ad una somatizzazione del problema nel senso che durante la eccitazione sessuale si può verificare anche una eccitazione delle fibre nervose che innervano la vescica e e conseguentemente la comparsa dello stimolo urinario. Riguardo alla comparsa dello stimolo urinario frequente al di fuori di tali episodi è sempre possibile che possa essere su base ansiosa (sempre che la sua personalità presenti tali caratteristiche). Ovviamente quelle sopra esposte sono solo delle ipotesi che ovviamente vanno confermate o meno con appositi esami e visita che a questo punto è indispensabile programmare.
Cordiali saluti
Gino Scalese