Utente 239XXX
Buongiorno,
ho 31 anni.
Da circa 3 giorni ho un dolore che inizialmente e' partito dal basso ventre - altezza pube e testicoli ma che adesso si e' concentrato sul testicolo sinistro. E' dolorante al tatto e quando sto in piedi e cammino mentre da seduto e sdraiato il dolore e' praticamente assente.
Inoltre il tutto e' accompagnato da febbre bassa 37.5 - 37.8.
Da segnalare se puo' essere utile che poco piu di due settimane fa sono stato operato ai 4 denti del giudizio e visti i medicinali presi e l'incapacita di aliemntarmi nella maniera idonea mi ha portato a soffrire di stipsi.
Ieri mi sono recato al pronto soccorso dove sono stato visitato (un po velocemente devo dire, ma purtroppo c'era veramente un affollamento). Alla palpazione testicolare non e' stato ravvisato niente mi e' stata trovata invece un po' di colite, alla palpazione addominale l'intestino era molto teso.
E' stato fatto esame delle urine per evedere ventuale presenza di sangue, negativo.
Il problema e' stato quindi attribuito alla colite e agli sforzi per defecare dovuti alla stipsi.
Tuttavia stamattina il dolore al testicolo era ancora presente cosi come la febbricola; ho preso del paracetamolo ed il dolore e' diminuito un po'.
Vi chiedo:
- e' plausibile il collegamento stipsi - colite - dolore ai testicoli?
- con la palpazione si e' potuto escludere cose gravi?
- la febbricola non farebbe pensare ad evento infettivo o infiammatorio?
- col persistere del dolore ritenete comunque opportuna visita urologica
Grazie anticipate per una pronta risposta e per il servizio che offrite
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

la sintomatologia che ci racconta potrebbe far pensare ad una infiammazione/infezione che andrebbe diagnosticata sia attraverso un esame obbiettivo che con l'ausilio di una ecografia testicolare. Ne parli al suo medico che conoscendo sia la sua storia clinica che il territorio la invierà dallo specialista competente.

un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente
è sempre estremamente difficile oltre che non corretto stabilire una diagnosi basandosi solo su una descrizione dei sintomi
Effettivamente comunque una problematica intestinale può determinare tra l'altro, anche una infiammazione a carico del basso tratto urogenitale e quindi di conseguenza un interesamento del testicolo.
varrebbe la pena eseguire una ecografia testicolare e successivamente una valutazione specialistica.
Per quanto riguarda l'esclusione di patologie correttamente da lei definite gravi, normalmente a livello scrotale, una buona ed accurata palpazione, sono sufficienti per escluderle.
Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso

[#3] dopo  
Utente 239XXX

Egr. dott. Maretti,
Egr. Dott. Seveso,
Vi ringrazio per la tempestiva risposta.
Ho provveduto a fissare una visita urologica, che effettuero' gia' oggi pomeriggio.
Mi fara' piacere tenervi al corrente.
Cordiali saluti

[#4] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
grazie a Lei
Dott. Mauro Seveso

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Se le farà piacere siamo a disposizione per ulteriori consigli.

Cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#6] dopo  
Utente 239XXX

Gentilissimi Dott. Maretti e Dott. Seveso,
ho effettuato come anticipato la visita urologica.
Il Dottore ha effettuato la palpazione e ha eseguito ecografia senza trovare niente in termini di infiammzioni ed infezioni.
Vista la presenza della febbre mi ha fatto eseguire analisi sangue ed urine per valutare eventuali infezioni in fase iniziale, lunedi avro' gli esiti.
Ulteriore elemento la febre nel pomeriggio e' aumentata fino a 39, adesso e' scesa un po fino a 38.
Il dolore al testicolo e' sempre presente.
In base a questi pochi elementi nuovi, fermo restand l'impossibilita' da parte vostra di visitarmi, vi chiedo se sono possibili delle ipotesi diagnostiche.
Mi fara' piacere tenervi al corrente.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Incominci con lo scriverci il referto ecografico.

Cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#8] dopo  
Utente 239XXX

Egr. Dott Maretti,
purtroppo non ho referto dell'ecografia, il dottore si e' limitato a spiegarmi che non aveva visto nulla che giustificasse i sintomi per cui ha deciso per esami del sangue ed urine.
Su suo consiglio prendero nel weekend del ketaprofene che in effetti ha ridotto il dolore ed ha abassato notevolmente la febbre.
Grazie per la sua disponibilita',
Cordiali saluti

[#9] dopo  
Utente 239XXX

Buongiorno,
solo per darvi un aggiornamento.
Il testicolo sinistro e' gonfio rispetto al destro; resta dolente anche se non esageratamente e permangono decimi di febbre e un po' di stanchezza, il tutto aiutato dell'utilizzo dell'antinfiammatorio.
Ho notato che il volume complessivo delle urine mi sembra diminuito ed il colore piu scuro come se fossero piu concentrate. Non so se su quello puo' influire l'assunzione dello psyllium che se ho ben capito richiama/trattiene acqua nell'intestino.
Inoltre vorrei aggiungere un dettaglio che forse puo' avere qualche interesse, assumo per problemi di alopecia finesteride 1 mg, ma ho sospeso il farmaco poco prima dell'intervento ai denti del giudio, circa 25 gg fa (il dermatologo mi aveva consigliato di fare delle pause).
Vi chiedo se alla luce di questi aggiornamenti potete sviluppare qualche ipotesi, fermo restando che oggi dovrei avere qualche notizia sulle analisi nel primo pomeriggio.
Grazie e cordiali saluti

[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Nessuna connessione con la dolorabilità testicolare e quanto ci racconta, come già detto serve referto ecografico infatti se il testicolo è dolente, gonfio, come ci riferisce, dei segni ecografici come la morfologia e l'ecogenicità devono per forza evidenziarli.

Cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#11] dopo  
Utente 239XXX

Buongiorno Dottore,
la disturbo ancora perche' non ci sto capendo piu' niente.
Premetto che ne ieri ne stamattina sono riuscito a raggiungere l'urologo che mi segue ne ad avere i risultati di analisi di sangue ed urine.
Ieri mattina sono andato in bagno con sforzo e subito dopo ho iniziato ad accusare dolore al basso ventre a livello pube e al testicolo destro che e' anche gonfiato;nel pomeriggio mi e' salita la febbre fino a 39 che poi e' scesa con l'antinfiammatorio.
Il testicolo sinistro e' invece sgonfiato e non fa piu' malee.
Spero che mi possa dare una mano nel capire cosa sta succedendo, comincio francamente a preoccuparmi.
Grazie anticipate e cordiali saluti

[#12] dopo  
Utente 239XXX

Solo un breve aggiornamento, sono riuscito finalmente a parlare con l'urologo che mi ha parlato in base alle analisi di un probabile quadro infiammatorio e mi ha fissato una visita per lunedii prossimo.
Saluti

[#13] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Tutto come previsto fin dalla mia prima risposta, ci aggiorni dopo visita se lo desidera.

Cordialita`
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#14] dopo  
Utente 239XXX

Egr. Dott. Maretti,
grazie per la sua risposta, la terro' al corrente dopo la visita.
Cordiali saluti

[#15] dopo  
Utente 239XXX

Buogniorno,
ho ricevuto gli esami del sangue e risulta la ves alta a 24 (con valori limite 1 - 15).
Volevo sapere se:
- il valore e' molto elevato e preoccupante
- se puo' essere addebitato ai miei problemi
- se puo' essere in qualche modo legato all'operazione ai 4 denti del giudizio di due settimane prima del prelievo (mi e' stato riferito che dal chirurgo che e' stato un intervento molto complesso di circa 1h45) che mi ha lasciato debilitato per circa 10 giorni.
Grazie anticipate,
Cordiali saluti

[#16] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
la VES è un esame molto aspecifico e potrebbe dipendere da varie cose, ma non ci aiuta nella diagnosi del dolore testicolare dove servono altri esami che già le ho riferito nelle precedenti.

cordiali saluti
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#17] dopo  
Utente 239XXX

Buongiorno,
in seguito a visita di controllo ed analisi sangue ed urine, mi era stato prescritto antibiotico.
La sintomatologia e' regredita definitivamente anche se devo dire che l'urologo non e' riuscito bene a capire appieno la sintomatologia.
Grazie ai medici per i consulti.
Saluti

[#18] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prego, siamo contenti che tutto si sia risolto e comunque se servisse siamo a disposizione.

Cordialita'
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it