Utente 209XXX
Buongiorno, da 2 giorni provo dolore durante la minzione che risulta difficoltosa. Tengo a precisare che non avverto né bruciore né necessità impellente di urinare. HO avuto gli stessi sintomi l'anno scorso, ho preso monuril e ciprofloxacina ma non è passato del tutto dopo 1 mese il fastidio é passato.Tutti i medici hanno detto cistite, puo' essere altro dato che con gli antibiotici non passa?grazie saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
le manifestazioni della cistite semplice nella donna possono essere molto varie, direi che, alemno in prima battuta, i suoi sintomi potrebbero essere ricondotti a questa diagnosi. In particolare, se la cosa si è già presentata in passato e la terapia antibiotica aveva influito positivamente sul decorso è molto probabile che ripetendo la stessa cura si possano ottenere nuovamente dei buoni effetti. D'ogni modo, se non si ottenesse un buon risultato a breve termine, ovvero la cistite dovesse ripresentarsi a breve termine, sarà indispensabile eseguire degli accertamenti di base ed una eventuale consulenza urologica. Ne parli con il suo medico curante. Nel frattempo beva anche molta acqua.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 209XXX

Gentile dottore, grazie per la risposta. Esiste un antibiotico alternativo alla ciprofloxacina? L'anno scorso mi ha provocato dolore al tendine di achille. Posso prendere contemporaneamente il mictasol prescrittomi da un medico in Belgio? grazie saluti

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
se il chinolonico (ciprofloxacina) le ha dato di quei problemi dovrebbe prudenzialmente evitare d'ora in avanti tutti gli antibiotici di questa classe. La fosfomicina in dose unica (Monuril) è un buon compromesso per una terapia empirica, ovviamente entro i limiti di cui già le ho detto. Il blu di metilene (Mictasol) è un vecchio coadiuvante che però ancora oggi può avere un suo ruolo positivo, almeno nei casi più semplici. Lo prenda pure se lo desidera.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 209XXX

Buongiorno dottore, mi permetto di disturbarla ancora. Ho preso monuril per 2 giorni ma il dolore non è passato. Cosa mi consiglia? Grazie saluti

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
se il disturbo non tende a recedere con la terapia empirica, direi di non insistere con ulteriori antibiotici, ma di eseguire al più presto un esame delle urine con urocoltura. Se riuscisse in tempi brevi ad eseguire anche un'ecografia delle vie urinarie, si potrebbero escludere altre origini del suo disturbo. Nel frattempo, se il fastidio è importante, si possono assumere antidolorifici di qualsiasi tipo, in particolare ad esempio il Cistalgan che è mirato sulla vescica. In questo percorso sarebbe meglio comunque che si facesse seguire dal suo Medico Curante, se non direttamente da un nostro Collega, specialista in urologia.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 209XXX

Buongiorno dottore, grazie, seguiro' i suoi consigli. Mi permetto di farle un'ultima domanda, dato che ho notato che spesso ho questi fastidi dopo un rapporto sessuale mi chiedevo se le 2 cose potessero essere collegate.grazie ancora, saluti.

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
senz'altro il trauma (peratltro relativo) del rapporto sessuale è in grado si sollecitare le strutture anatomiche e favorire la comparsa di cistite, ovviamente nell'ambito di una costituzionale predisposizione alla stessa. In urologia queste cistiti vengono talora definite "da luna di miele", per motivi che le lascio immaginare.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 209XXX

Grazie dottore, faro' comunque le analisi. Io vivo a Como anche se sono di Torino, se eventualmente volessi prenotare una visita a Torino Lei dove visita?grazie saluti

[#9] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
qualora le unteressino, può facilmente trovare i miei riferimenti professionali su questo stesso sito web.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#10] dopo  
Utente 209XXX

Buongiorno dottore
La disturbo ancora per un consulto.
Ho iniziato a prendere mictasol mercoledi (6 compresse al di) e devo dire che va molto meglio anche se il disturbo non è ancora totalmente eliminato.
Per quanto tempo posso continuare a prendere il mictasol?
Nel frattempo il mio medico di base mi ha prescritto Augmentin e in seguito l’esame delle urine. Io non ho ancora preso l’Augmentin perche ho preferito fare prima l’esame delle urine. Secondo Lei faccio bene? Quanto tempo ci vuole mediamente per l’urocultura?
Grazie, saluti

[#11] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
se il blu di metilene (Mictasol) le sta dando beneficio ... squadra che vince non si cambia! Ripeta comunque l'urocoltura nei tempi previsti. Per il resto, come può immaginare, non è possibile nè corretto discutere in questa sede le indicazioni del suo Medico Curante.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#12] dopo  
Utente 209XXX

Gentile dottore, in realtà non volevo assolutamente un parere sulle indicazioni del mio medico curante solo una conferma del fatto che non ho fatto qualcosa di sbagliato contravvenendo alle indicazioni del mio medico. quindi se ho capito bene posso continuare col mictasol senza controindicazioni?sono 5 giorni che lo sto assumendo. grazie saluti

[#13] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
il Mictasol non è un antibiotico, può prenderlo tranquillamente anche per un lungo periodo. Gli esiti dell'urocoltura sono disponibili in genere dopo circa una settimana.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#14] dopo  
Utente 209XXX

Buongiorno dottore
La disturbo nuovamente…gli esami hanno rivelato tutto nella norma e nel frattempo la cistite è passata.
Secondo Lei devo fare altri esami?
Grazie
Saluti
Roberta Ferraris

[#15] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
se anche l'ecografia è negativa, non vi sono più dubbi su una eventuale altra causa del suo disturbo. Potrebbe essere una cosa saggia ripetere comunque l'urocoltura tra alcune settimane anche in assenza di disturbi, continuare a bere molta acqua e cercare di favorire la funzione intestinale più regolare possibile.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing