Utente 259XXX
Gentilissimi Dottori: da qualche mese la mia ragazza,di 29 anni, lamenta una formazione( dimensioni quanto una ciliegia) nello spazio tra l'uretra e il canale vaginale( visibile se sposta le labbra vaginali). Ovviamente ha immediatamente prenotato una visita ginecologica ma l'esperta, non avendo mai visto niente di simile nella sua carriera, le ha consigliato una visita urologica per la prossima settimana. Potete immaginare l'ansia e la paura che in questi giorni sta asselendo lei e anche me. Nell'attesa di una diagnosi certa potreste, sulla base delle vostre esperienze professionali, indicarmi cosa potrebbe essere questa formazione e quali potrebbero essere le cause scatenanti? se vi potrebbe interessare circa un anno fa ha avuto una cistite curata con farmaci sintomatici e da circa 5/6 mesi pratica attivita' motoria in palestra( molta corsa e attrezzi); potreste indicarmi anche l'eventuale terapia e trattamento?Vi ringrazio anticipatamente e vi terrò aggiornati.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
una formazione come quella da Lei descritta potrebbe essere o una cisti sottomucosa vaginale o un diverticolo dell'uretra.Nulla di allarmante.
Attenda il controllo urologico.
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
caro lettore,

potrebbe trattarsi di un diverticolo uretrale valutabile con una visita durante la minzione ed anche con una ecografia
l'esame conclusivo è una uretrografia minzionale
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#3] dopo  
Utente 259XXX

grazie per la tempestività con cui avete risposto. parlate di "diverticolo uretrale" e di "cisti sottomucosa vaginale". in entrambi i casi il trattamento è farmacologico o chirurgico? nei casi da voi riportati è sconsigliato avere rapporti sessuali? grazie ancora.vi terrò aggiornati costantemente.

[#4] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
In tali casi il trattamento è chirurgico .Irrilevante poi sono i rapporti sessuali ai fini della guarigione sempre che non si tratti di cisti o diverticolo "infetti".Cmq attendiamo la visita urologica e se vuole ci ragguagli
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

nel dubbio sarebbe meglio evitare rapporti sessuali che potrebbero costituire un trauma per la formazione parauretrale
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#6] dopo  
Utente 259XXX

Gentilissimi Professori; la mia ragazza ha fatto la visita urologica è la Dottoressa vedendola le ha detto che era una CISTI e vedendola bene ha notato che era piena di liquido così ha deciso di aspirare il materiale presente all'interno con una siringa ( aveva un colore sul marroncino; la Dottoressa l'ha catalogato come SANGUE MISTO PUS). finita la seduta le ha prescritto un antibiotico da prendere per 4 giorni più lavaggi con saponi particolari. COSA MI DITE VOI? ha risolto il problema? attendo risposte. grazie.
N.B. ha eseguito pure uno striscio e nella diagnosi vi era "presenza di passate infezioni da candida".

[#7] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
se si tratta di una cisti sierosa vaginale per la guarigione occorre cmq asportarla chirurgicamente, assolutamente è inefficace averla solo aspirata, ma qs Le sarà stato confermato da chi l'ha visitata.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#8] dopo  
Utente 259XXX

Allora Dottore ritornerà sicuramente come prima? attualmente non sente più la protuberanza che avvertiva prima. per quanto riguarda l'intervento chirurgico: è pesante per chi lo subisce? ringrazio tutti i medici per òe risposte.

[#9] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Non è un intervento e cmq è evidente che la semplice aspirazione abbia risposto integralmente al problema.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#10] dopo  
Utente 259XXX

gentili dottori. vi ricontattto perchè dopo circa un mese e mezzo la mia ragazza ha nuovamente lo stesso problema. ha cambiato medico, è andata da un urologo della zona che lavora in ospedale e da una prima anamnesi visiva con annessa ecografia alla massa presente le ha detto che si tratta o di una cisti parauretrale o di diverticolo uretrale da asportare comunque chirurgicamente. prima dell'intervento però gli ha prescritto un'altra indagine strumentale più specifica per definire con esattezza se si tratta dell'uno o dell'altro caso. potreste informarmi in che cosa consiste tecnicamente l'intervento chirurgico sia nell'uno che nell'altro caso? l'anestesia sarà locale o totale? ci sono rischi? necessita un ricovero di tanti giorni? attendo risposte.grazie di tutto.

[#11] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
L'nterbento viene eseguito per via vaginale e l'asportazione della cisti vaginale o del doverticolo uretrale va eseguita radicalmente,
L'intervento va eseguito o con l'aiuto della rachianestesia o della anestesia generale.
Riguardo ai gg di ricovero dipende dalla situazione locale e dalla diagnosi definitiva, nel caso di un diverticolo uretrale necessita una cateterizzazione vescicale.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus