Referto biopsia prostatica

Gentili Dottori,ho gia' scritto in un'altra discussione in merito la biopsia di mio padre,tuttavia non riesco a continuare a scrivere li,quindi mi scuso se apro un nuovo topic.

Mio padre 66 anni, psa totale a maggio 1,54 a seguito di esplorazione rettale sospetta,viene sottoposto ad una biopsia prostatica il 17 luglio scorso.
Per lui e' prevista una TURP per ipertrofia prostatica begnigna.

i PRELIEVI SONO STATI 16:

"da al prelievo 1 al prelievo 8 il quadro microscopico mostra tessuto prostatico con immagini di iperplasia basale anche atipica nei campioni 1,2,4,5,6 con aspetti di atrofia nei campioni 1,2,3,4,5,6,7,8 e con focolai di distorsione architetturale,anche con necrodsi luminale,in assenza di evidenti atipie citologiche nei campioni 2,5,7
Dal campione 9 al 16 il quadro microscopico mostra tessuto prostatico con immagini di iperplasia anche atipica nei campioni 9,10,12,13,14,15,16,con aspetti di atrofia nei campioni 10,11,12,13,16 e con focolai di distorsione architetturale in assenza di evidenti atipie citologiche nei campioni 10e 14-
Profilo immunostochimico,effettuato con CK34 BETA E12 nel campione 15 coerente.
Si associano fenomeni di prostatite cronica.

In attesa che il nostro urologo torni dalle vacanze,qualcuno puo' spiegarmi cosa vuol dire questo referto?
queste cellule atipiche sono molto pericolose?
cosa indica questo profilo istochimico coerente?

grazie
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 28k 1,3k 15
Gentile Signore,
intanto sarebbe il caso di esplicitare quali siano i problemi tecnici che le impediscono di proseguire la traccia precedente. Questo può essere molto utile per chi si occupa degli aspetti tecnici di questo sito.
Dunque, come ampiamente prevedibile, le biopsie sono negative per tumore. Questo è il risultato più importante. Tutto il resto è costituito da dettagli che poco interessano ora, e tantomeno in futuro, considerata l'età di suo padre. Pertanto si può pensare di procedere al previsto intervento disostruttivo senza particolari apprensioni, posto che ve ne fossero. Sul materiale asportato nell'intervento si eseguirà un ulteriore esame istologico, che renderà come non mai completa la valutazione della prostata.
Ci faccia sapere, se lo desidera.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2013 al 2013
Ex utente
va bene dottore grazie

volevo chiedere una cosa:sul referto della biopsia viene riportata la dimensioni dei frammenti.
alcuni sono di 1,2-1,4 cm. altri hanno lunghezza compresa tra 0,3 e 0,6.

questi frammenti di 0,3-0,6 non sono troppo piccoli o rientriamo nelle dimensioni usuali dei frammenti di una biopsia prostatica?

grazie,cordiali saluti
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 28k 1,3k 15
Gentile Signore,
la lunghezza dei frustoli dipende dal punto della ghiandola in cui viene eseguita la biopsia, non deve assolutamente preoccuparsi di questi dettagli.

Saluti
[#4]
dopo
Attivo dal 2013 al 2013
Ex utente
dottore grazie delle delucidazioni,sono stato via alcune settimane e non ho potuto risponderle

grazie ancora

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test