Utente 326XXX
buonasera facendo un esame delle urine il risultato del mese scorso e emoglobina 0.03 e rare emazie.l ho rifatto lontano dal ciclo mestruale questo mese ed e uguale.dopo 2 3 giorni la dott me l ha fatto rifare insieme all urinocultura ed e 0.10 emoglobina e alcune emazie.in 2 3 giorni e aumentato e preoccupante?puo essere che sia stato perche il giorno prima ho avuto un rapporto sessuale sforzando la pelvi si sia un po accentuato?l urinocultura ancora non ho il risultato,e possibile sia positiva anche senza sintomi tipo bruciore...?grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
la presenza di deboli tracce di sangue nelle urine in assenza di sintomi, in particolare nella donna, non è mai fonte di preoccupazioni eccessive. Molto spesso si possono fare mille ipotesi, ma la causa vera non viene accertata e non è neanche il caso di ricercarla in modo esageratamente approfondito. La positività dell'urocoltura in buona parte dei casi si associa alla presenza di disturbi irritativi (la classica cistite) con qualche rara eccezione. In pratica nel suo caso, ricacciando inutili preoccupazioni, sarà il caso di dare almeno una volta una valutazione specialistica della situazione, almeno con indagini di primo livello. È pertanto molto probabile che il suo medico le consigli di eseguire una ecografia dei reni e delle vie urinarie ed un esame citologico delle urine ripetuto in tre giorni successivi. Quest'ultimo è particolarmente importante se lei fuma. Nel frattempo le raccomandiamo ovviamente di bere molta acqua e curare che la funzione intestinale sia la più regolare possibile.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 326XXX

ecografia reni e vescica gia fatte non ce niente...la citologica vede le cellule tumorali giusto?se l eco e negativa può essere lostesso positiva la citologica?io non fumo...

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
in tutti i casi di tracce di sangue nelle urine non accompagnate da evidenti disturbi è opportuno eseguire almeno una volta la citologia urinaria, ripetuta tre volte in giorni successivi.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 326XXX

mi corregga se sbaglio ma e vero che se ce un infiammazione la citologia può dare falsi positivi?

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
una forte infiammazione può influenzare il risultato dell'esame citologico, ma in questi casi è nettamente evidenziata la presenza appunto di cellule infiammatorie (globuli bianchi).

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 326XXX

gentile dottore la ringrazio per la risposta...non nascondo di aver molta paura a fare le citologie urinarie per il risultato del referto essendo moolto ansiosa.le ho chiesto del falso positivo perche leggendo su internet ho visto che alcune persone hanno avuto dei falsi positivi ,che alla fine era solo infiammazione o infezione.mi chiedo com e possibile?poi secondo lei ci puo essere anche qualcosa che nell ecografia non si vede?

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
il suo timore ci pare francamente esagerato, la citologia urinaria serve appunto a confermare l'assenza di qualcosa che altrimenti necessiterebbe di attenzione. Molte donne continuano a dimostrare minime tracce di sangue nelle urine per tutta la vita senza accusare disturbi né altre alterazioni.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 326XXX

ok mi scusi chiedo un ultima cosa io dovrei portare 3 campioni di urine lunedi martedi e venerdi.lunedi e martedi sono ancora sotto pillola anticoncezionale venerdi no e donenica mi verrà il ciclo mestruale.si osserverà un cambiamento tra le urine dei 2 gg con pillola e quello senza?non fa niente che porto l urina di 3 4 giorni prima delle mestruazioni?

[#9] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
non c'è alcun problema, faccia come le hanno detto.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#10] dopo  
Utente 326XXX

buonasera ho avuto l esito completo degli esami urine le dico gli asterischi:come le avevo anticipato emoglobina 0.10 -urobilinogeno 2.00...alcune emazie, discreto numero cellule squamose epiteliali, presenza batteri.urinocoltura carica batterica non significativa .la mia dottoressa mi ha detto di prendere comunque il monuril.quel urobilinogeno mi preoccupa cos e???la dottoressa dice nulla di grave alcune cose non vanno neanche valutate ma io non l ho mai avuto ...grazie

[#11] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
il rilievo relativo all'urobilinogeno non ha alcun significato. Per il resto, la situazione potrebbe accordarsi ad una modesta infiammazione delle basse vie urinarie, l- prescrizione dell'antibiotico è da considerare molto prudenziale, in effetti aumentare molto l'introduzione di liquidi è spesso sufficiente. Rimaniamo dunque in attesa degli esiti degli esami citologici per chiudere definitivamente le considerazioni del caso.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#12] dopo  
Utente 326XXX

quindi a parere suo l esame morfologico dirà piu probabilmente che e un problema vescicale piu che renale?e se fosse renale cosa potrebbe essere?

[#13] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
... ma stia serena insomma!

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#14] dopo  
Utente 326XXX

lo so mi scusi ma con tutte queste cose che si sentono e si leggono...