Intenso prurito al pene

Partecipa al sondaggio
Salve, ho letto domande simili alla mia, ma che presentavano sintomi che a me non si son presentati. E' per questo che ho ritenuto giusto chiedere un "nuovo" consulto.
La problematica è questa:
x) Ho un intensissimo prurito interno al pene. E' difficile localizzarne il punto preciso da cui poi si diffonde il prurito, a volte mi sembra all'interno del glande nella zona inferiore. Altre volte mi sembra alla base del pene o anche nel mezzo (sempre all'interno). L'unico modo che ho per tenere a bada temporaneamente il prurito è esercitare un forte pressione su di un punto specifico del pene. Come se volessi grattare una bolla di zanzare che però si è formata all'interno.
x) Non ho avuto rapporti sessuali ultimamente.
x) Ho frequentato, però, molto la mia università passandoci più o meno 8 ore. Tra aule studio, bar, e bagni (in cui faccio uso della carta igienica --> potrebbe essere forse questa la causa? magari ho contratto qualche forma di micosi interna o qualcosa di simile?)
x) ho 21 anni e questo prurito mi si è presentato all'incirca due giorni fa. Me ne sono accorto appena tornato a casa dall'università. Ed ero anche molto raffreddato. Come se avessi avuto un influenza senza febbre. Mi sono curato omeopaticamente, ma dato che soffro di forti emicranie ho abusato di Oki. Un giorno sono arrivato a prenderne 3. E più o meno i giorni coincidono. Potrebbe essere anche questa una causa?
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 39.7k 1.8k 19
Gentile Giovanotto,
il suo disturbo riconduce ad una irritazione a livello della prostata e delle basse vie urinarie, non deve stupire la correlazione temporale con la sindrome influenzale. Diremmo assai poco probabile la temuta contaminazione dall'esterno! Sarebbe assai opportuno che lei ne parlasse con il suo medico curante, valutando l'eventualità di una visita specialistica urologica. Ne l frattempo, le consigliamo di bere molta acqua e riguardarsi un'attimo nell'alimentazione e nel consumo di alcoolici. Sconsiglieremmo invece dimassumere degli antibiotici in modo empirico. È molto probabile che i disturbi scompaiano spontaneamente prima di allora, ma una valutazione specialistica sarà comunque opportuna.

Saluti

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#2]
Utente
Utente
Gentile Dr. Piana,
Ricontatto per aggiornare il consulto, nella speranza di poter essere in futuro d'aiuto a qualcuno che si ritrova nei miei sintomi. Come ha detto lei il prurito sta scomparendo in maniera graduale, ovvero raramente (1 volta al giorno) si ripresenta. Ma come ha detto lei da un giorno all'altro il sintomo è quasi scomparso del tutto con mia enorme sorpresa. Continuerò a bere molta acqua e avviserò ugualmente il mio medico curante per evitare qualsiasi tipo di danno.
Vi ringrazio per la risposta in tempi brevi, avevo un po' di paura prima.
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 39.7k 1.8k 19
Gentile Giovanotto,
siamo molto soddisfatti per lei della favorevole evoluzione del suo disturbo, sulla quale nutrivamo peraltro ben pochi dubbi.

Saluti