Meato del pene

salve,
sono stato operato più di 20 anni fa per ipospadia di primo grado. un solo intervento che risolse tutto. nonostante ciò scoprire questa cosa mi ha segnato psicologicamente da quando ho 15 anni e non l'ho mai, neanche ora, presa bene o accettata bene.

pochi giorni fa per semplice curiosità, sono andato a porre pollice e indice alle due estremità del meato sul glande e l'ho aperto osservando dentro come fosse l'apertura dell'uretra. si guardava fino a circa 1 cm di profondità e l'ho aperto al massimo, ma con molta delicatezza tanto da non aver sentito alcun dolore o fastidio. vidi fare questa operazione al mio urologo quando mi visitò.

ora mi chiedo se questa manovra possa avermi causato dei danni (non credo sia normale aprire così il meato) e se anche se non siano sùbito evidenti possa crearmi complicanze in futuro. non so, ipotizzo una minore elasticità, un collassamento che porti a occlusioni andando avanti coi mesi o non idea di che altro.

sono veramente disperato e mi sto maledicendo di averlo fatto, solo che non avendo sentito dolori o fastidio mentre lo facevo non mi sono fatto molti problemi. ora a ripensarci mi sto maledicendo anche perché sono molto impressionabile.
Grazie, può sembrare una domanda idiota, ma per come la vivo io sono letteralmente disperato. vorrei capire se le mie preoccupazioni sono fondate o meno.
[#1]
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo 7k 172 12
caro utente la sua è una normale manovra che non produce alcun danno

Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio tantissimo. il dubbio mi era venuto per via del fatto che il tratto d'uretra finale a me è stato ricostruito per via dell'ipospadia 20 anni fa, quindi lo reputavo più delicato. sono contento di capire che anche nel mio particolare caso è una normale manovra.

grazie ancora per avermi tranquillizzato.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test