Utente 403XXX
Salva sono nuovo del forum..
Scrivo qui in quanto è da 9 mesi che ho una prostatite(o almeno così dicono i dottori)!Premetto che io facevo palestra 3volte a settimana molto pesante,in particolare squat (esercizio dove lo sforzo delle gambe è massimo,e dove c'è uno sforzo molto importante da parte dell'addome).Sono un ragazzo di 30 anni,Tutto è iniziato a maggio 2015 quando mi sono accorto che Nn riuscivo ad urinare bene,da lì è incominciato il mio incubo!mi sono recato da un urologo il quale mi disse che avevo una prostatite,mi diede una terapia per 2 mesi che adesso vi elenco:

21 gg levoxacin
15 gg topster
2 mesi forprost;
Finita la cura nulla era cambiato anzi era peggiorato Nn riuscivo a urinare quasi per niente ne usciva talmente poca che mi sentivo scoppiare.andai di nuovo a visita e mi cambiò la cura:
3 compresse a settimana per 3 settimane di zitromax
Altri 2 mesi forprost
E 2 mesi di teraprost;
Finiti i due mesi nulla era cambiato Nn riuscivo a svuotare la vescica dolore e bruciori all'interno dell'addome.Decisi di cambiare urologo il quale fece la diagnosi di prostatite avuta e mi diede la seguente cura:
Generflon 2compr al giorno per 7 gg per 3 mesi
Meproxyn per 6 mesi
Bart 10 2 compr al giorno per 10 giorni per 3 mesi
Finita la cura nessun miglioramento andai dall'urologo il quale mi dice di ripetere la cura per altri 3 mesi.dopo qualche settimana dalla visita mi bloccai Nn riuscivo proprio a urinare e andai al pronto soccorso dove mi volevano mettere un catetare per svuotarmi ma io rifiutai e andai da un'altro urologo!fatta la visita mi diede bactrim forte,zitromax per 3 giorni e omnic.inizialmente trovai miglioramenti ma durarono molto poco.andai a controllo dove mi venne fatta una cistoscopia e l'urologo mi disse che la prostata all'interno era ingrossata,(feci anche un'ecografia transrettale un mese prima,queste erano le dimensioni :4,0 cm;2,5cm;3,7cm per un peso di 20 gr.)dopo la cistoscopia il nuovo urologo mi ordinò anche il profluss per 3 mesi!mi ritrovo ad oggi con nulla di fatto.esame urine su tre campioni + tampone uretrale tutti negativi!afesso sto facendo un'altra cura.Bactrim 2 comp al giorno per 4 settimane;profluss;1alka sera di omnic;e 1 comp al gg per 3 giorni di zitromax solo nella prima settimana e nell'ultima!
Le domande sarebbero tante,ma mi limito a queste:
Può lo sforzo in palestra provocare tutto ciò?
Cosa devo fare per uscire da questo incubo?
Dimenticavo adesso ho molta difficoltà ad urinare,nel momento dell'eiaculazione sento un forte bisogno di urinare insieme a un forte bruciore alla vescica.
Scusate il post molto lungo ma sono stato il più sintetico possibile.
Spero in qualche consiglio,in quanto non riesco sopportare questa situazione.
Grazie in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

è molto improbabile pensare che la causa del suo complesso problema infiammatorio alla prostata sia dovuto "allo sforzo fatto in palestra".

Tutto quello che ci scrive fa pensare ad una infiammazione delle vie uro-seminali, prostata e vescicole seminali comprese.

Detto questo le possiamo dare questi consigli generali e cioè, quando sono presenti queste "problematiche urologiche” possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale, quali:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 403XXX

Salve dott e grazie per la sua risposta!volevo dirle che già seguo molto questi consigli ma nulla cambia.2settimane fa ho fatto anche una tac con mezzo di contrasto addomino-pelvica,questo è il referto:
Prostata lievemente ingrandita a densità finemente disomogenea che impronta il pavimento vescicale!
Mi creda sono stufo di continuare con antibiotici perché ne ho fatti tanti in 9 mesi senza alcun risultato,e anche perché dalle analisi delle urine fatte anche dopo la spremitura risulta tutto negativo!
Io mi riferivo allo sforzo in quanto quando facevo molto sforzo il problema peggiorava..un vero e proprio incubo che da 9 mesi mi affligge,Nn so più cosa fare!
La ringrazio per la cortese risposta!

[#3] dopo  
Utente 403XXX

Dimenticavo che è da 9 mesi che Nn vado in palestra e Nn faccio più attività fisica per paura che sia stato quello a scatenare tutto!nn vado più in palestra per paura di peggiorare la situazione!

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, non entri in tunnel di ansie e paure inutili e ora senta o risenta in diretta il suo urologo di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 403XXX

Dott la ringrazio per le risposte,io non entro in ansia e in tunnel inutili ma è da più di nove mesi che ho questo problema senza nessun piccolo miglioramento!!ho fatto mesi e mesi di cure antibiotiche e di antinfiammatori senza nessun risultato..mi sembra normale che dopo tutto questo tempo una persona perda un pò di fiducia!almeno avessi un piccolo miglioramento la cosa cambierebbe..

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#7] dopo  
Utente 403XXX

Dott la ringrazio per l'incoraggiamento cercherò di seguire tutti i consigli che mi ha dato!!volevo farle una domanda se era possibile..l'esercizio che le dieci che si chiama squat oltre a far forzare le gambe fa lavorare anche la parte perineale,può questo esercizio aggravare l'infiammazione alla prostata?graZie ancora per il tempo he mi ha dedicato!

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#9] dopo  
Utente 403XXX

salve volevo aggiornarla sulle condizioni,stanotte tutto è peggiorato..dolore al basso addome e come se ci fosse qualcosa di gonfio che spinge e Nn mi fa urinare...quando vado in bagno cerco di sforzare e Nn esce nulla..è come se quando sforzo con l'addome per urinare Nn sento la contrazione per farlo!!il giorno dopo la cosa si ripete,nel tardo pomeriggio vado in bagno e il flusso è diventato più forte iniziò a spingere con l'addome e il flusso aumenta per qualche secondo per poi riprendere piano,provo a sforzarmi di nuovo e il flusso aumenta di nuovo..questo lo faccio tre o quattro volte!la sera tutto torna come prima come inizio a urinare Nn riesco a farla uscire e anche se sforzo l'addome e come se Nn succedesse nulla!ho parlato con il mio urologo il quale mi dice di finire la terapia ma che Nn è convinto che sia solo una questione di prostatite!so che Nn potete fare diagnosi ma secondo voi è prostatite o può essere qualche danno a qualche muscolo vescicale visto gli eccessivi sforzi dei pesi in palestra per anni?

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, segua ora il consiglio del suo urologo ; in questi casi infatti può essere utile anche una valutazione urodinamica.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 403XXX

In cosa consiste la valutazione urodinamic?la ringrazio per il tempo che mi ha dedicato!

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In prima battuta si valuta, in modo non invasivo, come realmente lei urina tramite un'indagine non invasiva come l'uroflussometria registarata.

Senta il suo urolgo di riferimento!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 403XXX

Salve dott 2 giorni fa ho fatto la viaria con il mio urologo il quale Nn ha saputo darmi risposte sui sintomi che io ho elencato..il sintomo più fastidioso oltre al Nn riuscire ad urinare bene,è quello durante l'eiaculazione!in poche parole durante l'atto mi sento come tappato e quando devo eiaculare sento il bisogno di urinare è un gonfiore all'interno del basso addome!dalla ecografia la prostata risulta 32mm,30mm,27.pero sulla ultima tac risultava 43mm!comunque il mio urologo dice che all'esterno la prostata sembra normale mentre all'interno appare ingrossata (questo dopo aver fatto cistoscopia)in poche parole nulla di fatto e mi trovo così a Nn saper cosa fare!grazie per l'attenzione

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se non riesce a fare una diagnosi precisa il suo medico di fiducia, dopo averla valutata "in lungo ed in largo, interno ed esterno", impossibile per noi arrivare a ciò senza purtroppo avere avuto la possibilità di controllare in diretta alcunché.

Pensare ancora ad una infiammazione o congestione della prostata?

Bene ora forse risentire sempre il suo urologo oppure consultare in diretta una "terza campana".

Nel frattempo comunque, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 403XXX

La ringrazio dott..le mie domande sarebbero tante,dopo 10 mesi tra antibiotici e antinfiammatori..mi domando anche come Nn si possa arrivare a una diagnosi!l'ultimo urologo devo dire che si è impegnato tantissimo per il mio caso ma è arrivato alla fine senza nessuna risposta!infatti ora sono senza nessuna terapia.Questo è un problema difficile da affrontare e da saper gestire,il paziente si sente mortificato perché Nn riesce a fare la cosa più naturale di questo mondo!cercherò un'altro urologo sperando che riesca a risolvere questo problema che condiziona la vita specie alla mia età!grazie per l'attenzione dott beretta,cordiali saluti!!

[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#17] dopo  
Utente 403XXX

Salve dott,ho fatto una visita con un'altro urologo...dopo aver spiegato tutto il mio problema mi ha detto di fare una cistouretrografia per vedere che Nn ci sia un restringimento uretrale o un problema al collo vescicale!io già avevo fatto una cistoscopia e il dott che l'aveva fatta mi aveva detto che l'uretra era normale mentre la prostata al suo interno era ingrossata!adesso io sono proprio in alto mare Nn ci sto capendo più nulla!la terapia che seguo ora è prostamol e omnic!in più c'è il problema che dopo gli sforzi ho un bruciore uretrale ma Nn durante la minzione!nn se ne esce più..potrebbe lei darmi qualche chiarimento dal suo punto di vista?so che Nn si possono fare visite online,ma mi basterebbe solo un'opinione o un consiglio perché a questo punto valutare anche una piccola informaZione è tanto!
La ringrazio distinti saluti!!

[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ha fatto o rifatto recentemente un uroflussometria registrata?

Indagine semplice, non invasiva ma che ci darebbe alcune indicazioni cliniche se procedere o meno verso indagini più "aggressive".

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#19] dopo  
Utente 403XXX

Ho fatto l'uroflussometria a ottobre..questi i risultati:

Flusso medio: 5,4ml/S
Flusso al picco:12,7ml/S
Tempo al picco di flusso:13,7s
Vuotato:208,9ml
Tempo di flusso:35,6s
Tempo di svuotamento:38,4s
Intervalli :1
Tempo di ritardo:9,9s

Quando ho fatto questa avevo bevuto un litro di acqua e l'ho dovuta ripetere perché Nn riuscivo a svuotare la vescica!diciamo che quando l'ho fatta andavo anche un pò meglio.adesso Nn riesco a svuotare e Nn ho nemmeno forza nel flusso!

[#20] dopo  
Utente 403XXX

Cioè ho dovuto ripeterla 2 volte lo stesso giorno perché la prima volta avevo urinato pochissimo,e il medico mi ha detto riproviamo perché mi ha fatto l'ecografia e ha visto che ero pieno!

[#21] dopo  
Utente 403XXX

Questo è il risultato dell'ecografia transrettale:

Dimensioni prostata:4,0cm;2,5cm;3,7cm.per un peso stimato di 20 gr.
Ecostruttura finemente disomogenea con un univa calcificazione a carico della zona di transizione in regione periuretrale.
Capsula vera integra.
Vescicole seminali dilatate con ispessimento dei sepimdnti interni.
Plesso di Santorini contesto!

Ho fatto anche una tac con contrasto dove dice:
Prostata leggermente ingrossata a densità finemente disomogenea che impronta il pavimento vescicale!

Scusi i lunghi msg ma ho fatto tante di quelle visite che Nn ci capisco più nulla!

[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da qui si può sospettare un problema a svuotare la sua vescica.

Fatta una valutazione urodinamica?

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#23] dopo  
Utente 403XXX

Sa dott l'ultimo urologo ha detto che Nn sono indispensabili al momento..io ho sempre detto ai medici che facevo palestra pesante in particolare un'esercizio che si chiama squat dove lavora molto la parte perineale e anche l'addome!l'esrcizio sarebbe mirato alle gambe ma fa lavorare anche queste sue parti!
Poi però c'è il problema che quando eiaculo sento forte bruciore alla prostata e alla vescica e questo fa pensare a una prostatite!

Cmq per le prove urodinamiche c'è il problema di lunghi periodi di attesa anche...minimo ottobre!poi prima ho sbagliato a scrivere il plesso di Santorini è congesto!

[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

certo infiammazione della prostata , difficoltà a svuotare le vescica, bruciori vari ma ora posso solo dirle che purtroppo questi quadri clinici, un pò complessi, non possono comunque avere una risposta corretta ed esaustiva da questa postazione.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#25] dopo  
Utente 403XXX

Certo dott.capisco che è impossibile dare una risposta senza fare una visita,in fondo Nn ci sono riusciti 2 urologi che mi hanno visitato dal vivo!
Io la rongrazio per la disponibilità e l'attenzione..spero che si possa risolvere ma ormai dopo 11 mesi ho perso le speranze!
Per adesso Nn farò più visite perché mi stanno solo facendo peggiorare,tra massaggi prostatici e cistoscopie!forse dovrei imparare s convivere con questo brutto problema anche se mi è stato sconsigliato perché Nn riuscendo a svuotare la vescica si rischia di andare sempre in infezioni!

Grazie.
Cordiali saluti!

[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, vedo che ha compreso alcune prospettive da non sottovalutare.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#27] dopo  
Utente 403XXX

Il problema è che ho 30 anni è convivere già da adesso con una patologia Nn è facile!
Cmq io sono sempre più convinto che l'esercizio(squat in particolare)sia la causa di tutto ciò.
Ieri sono tornato in palestra è ho provato a farlo e oggi ho bruciore al perineo e la cosa è un pò peggiorata!
Io Nn posso far altro che dare le indicazioni al mio urologo ma lui dovrebbe studiare se ci può essere una connessione tra le due cose!

Cordiali saluti

[#28] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, eventualmente lo risenta!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#29] dopo  
Utente 403XXX

Salve dott ho risentito il mio urologo,ma mi creda al giorno d'oggi è difficile trovare un medico che sappia ascoltare con attenzione tutto ciò che gli si dice!cmq mi ha detto di fare 10 giorni di topster..in più il mio medico curante mi ha prescritto il rifacol perché da quasi un mese che l'ho disturbi intestinali sicuramente per tutti i cicli di antibiotico!adesso con il rifacol mi sono accorto che con qualsiasi antibiotico che io faccio cambia un pò la sintomatologia..cioè aumento della forza ma bruciore all'interno dell'addome Nn so specificare se sia la prostata o la vescica!questo anche l'eiaculazione!in parole povere come se l'infiammazione aumentasse,mentre quando Nn faccio antibiotici il flusso è molto debole però Nn accusò nessun bruciore!sto cercando di contattare il mio urologo in vano!io sto cercando di dargli tutti i sintomi in modo più chiaro possibile per arrivare a una soluzione..ma trovo medici che si fermano alla solita prassi!

Distinti saluti dott beretta

[#30] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua ora le indicazioni ricevute ma poi è importante consultare, sempre in diretta, la figura di un medico di cui si nutre una sicura fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#31] dopo  
Utente 403XXX

Salve dott a distanza di tempo mi trovo di nuovo a scrivere che Nn è cambiato nulla.Ho girato tutta la Calabria per trovare un urologo capace di risolvere il mio problema!l'ultimo contattato mi ha fatto una visita molto superficiale,il referto parla di aumento della prostata di 2,2cm..mi ha dato una cura che è la seguente:
Cialis 5mg per 3 mesi;
Lyrica 25mg ogni 8 ore.
Quando leggo ciò che mi ha ordinato gli chiedo a cosa mi servisse il cialis..questo medico (ragazzo)con aria presuntuosa mi risponde la mia cura è questa se vuoi fare va bene poi decidi tu.
Io gli rispondo guardi è un anno che combatto senza sapere che ho..la sua risposta è stata mica è colpa mia!poi mi dice rivalutazione tra un mese.Possibile che si debba perdere tutto questo tempo?
Adesso mi domando oltre al danno anche la beffa...secondo me il medico dovrebbe mettersi nei panni del paziente cmq questo è altro discorso!
La mia domanda è secondo lei questa cura può funzionare per il mio problema?il mio problema adesso è che urino poco anzi pochissimo,getto debolissimo e fastidi nella zona pubica e anche mentre eiaculo!
La ringrazio della cortese attenzione!

[#32] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come al solito, da questa prospettiva, difficile capire la diagnosi e il relativo schema terapeutico seguito dal nostro collega; le posso solo dire che la terapia data è indicata nel dolore neuropatico e per il trattamento del dolore neuropatico periferico e centrale mentre il primo farmaco si utilizza generalmente per migliorare la risposta sessuale e per prevenire l'aumento della ghiandola prostatica legato a possibili problemi infiammatori.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#33] dopo  
Utente 403XXX

La ringrazio per la veloce risposta dott..
Capisco benissimo,anzi è impossibile fare una diagnosi su internet!ancora io sono senza una diagnosi a distanza di un anno,e alla mia domanda su che cosa ho il medico Nn ha saputo rispondere!
Ma Nn c'è nessun farmaco che possa ridurre questo aumento prostatico che mi ritrovo a 30 anni?
Mi sta condizionando il modo di vivere,e anche la vita sessuale!
Mi creda Nn è più cosa continuare così!

[#34] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Purtroppo non esistono farmaci "miracolosi" subito pronti a risolvere queste complesse problematiche cliniche che per altro hanno sempre importanti e negativi risvolti psicologici.

Comunque in merito a relativi rapporti tra problemi sessuali e patologie della prostata le consiglio di leggersi anche queste news:

https://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2552/Erezione-difficile-e-problemi-alla-prostata ,

https://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2382/Prostata-ed-erezione-quale-legame .

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/4615-calcificazioni-infiammazioni-prostata-deficit-erettivi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#35] dopo  
Utente 403XXX

Il fastidio più grande è quello di Nn riuscire a svuotare la vescica,si figuri che a volte potrei contare le gocce che scendono perché urino talmente piano e talmente poco che mi sento esplodere dentro perchè l'urina vorrebbe uscire!poi quando guido molto sento un gonfiore vicino al pube,come se ci fosse un tappo!
Cmq la ringrazio per la sua disponibilità!

[#36] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene comunque ora risentire in diretta sempre il suo urologo di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#37] dopo  
Utente 403XXX

Dott ho iniziato la cura con il cialis...volevo farle una domanda:
Da due giorni che assumo cialis ho un dolore al perineo come se il muscolo restasse sempre duro e Nn si rilassa,è come un crampo e quando sto seduto il dolore è più forte,in più anche quando urino il pene inizia ad andare in erezione e urinare è ancora più difficoltoso!
La mia domanda è:tutto ciò è normale?
Grazie come sempre!!

[#38] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non è "normale"; risenta ora in diretta il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#39] dopo  
Utente 403XXX

La ringrazio come sempre per le risposte..avrei l'ultimadomNda..
Io sto prendendo anche l'omnic insieme al cialis è possibile che questi effetti mi sono venuti per questo?
Se prendo uno Nn devo prendere l'altro?
Grazie ancora e buona serata

[#40] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non sono farmaci che tra loro hanno interazioni negative significative.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#41] dopo  
Utente 403XXX

Quindi li posso prendere tranquillamente?Le faccio questa domanda perché il mio urologo mi ha detto che li posso prendere..
Però ogni volta ho Mal diresta!
La ringrazio dott per la sua disponibilità

[#42] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se ha mal di testa bene risentire in diretta sempre il suo urologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com