Utente 378XXX
Buongiorno, ho 43 anni e sto seguendo un percorso di follow up per un intervento di nefrectomia (carcinoma) occorso due anni e mezzo fa.

Nel!ultima tac non è stato trovato nulla di anomalo, se non una “maggior dimensione della prostata, intorno ai 5 cm”.

Negli esami precedenti, l’ultimo di 6 mesi fa, ecografia, risultava nei limiti “compatibilmente con l’età del paziente”.

Non ho particolari sintomi. Di notte mi alzo non più di una volta, non sempre, per urinare e questo da quando bevo molto di più per l’intervento subito, anche la sera prima di dormire.

Il flusso dell’urina è normale.

Mi devo preoccupare? Conviene approfondire? Non è un po’presto che la mia prostata inizi a dare problemi?

Grazie

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

niente di drammatico ci racconta sulla sua prostata alla sua età possono esserci queste variazioni.

Senta comunque in diretta il suo urologo nel frattempo le ricordo che in un uomo giovane, con oscillazioni di 0,5 cm in più o in meno, le misure dei diametri prostatici ritenute normali sono di 3,5 cm per il diametro longitudinale, di 3 cm per quello trasversale e di 2,5 cm per il diametro antero-posteriore, infine il peso della ghiandola può variare dai 15 ai 20 grammi.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 378XXX

Grazie