Utente 439XXX
Buonasera, chiedo questo consulto perché è' più di un mese che soffro di cistite.Ho inizialmente provato a prendere il monuril che all'inizio sembrava funzionare ma poi dopo poche settimane il problema si è ripresentato con forti bruciori ad urinare e anche senso di tensione e bruciore continuo..per non prendere antibiotici ho cercato di curarmi bevendo molta acqua usando fermenti lattici e con un integratore a base di acido ialuronico condroitin solfato curcumina e quercetina ed ho fatto una urinocoltura. E' risultata una infezione da klebsiella pneumoniae con sensibilità alla fosfomicina 32 quindi immagino resistente a tale farmaco e sensibile 0,25 a ciprofloxacina. Sono in attesa di parlare con il medico per una eventuale terapia con ciproxin . Nel frattempo i sintomi sono migliorati quindi mi chiedevo se è necessario secondo voi prendere l'antibiotico o posso continuare con l'integratore e i fermenti.
Purtroppo ho sofferto anche anni fa di cistiti ricorrenti a volte dovute a klebsiella a volte a e.coli e anni fa da un tampone uretrale e' risultato anche ureaplasma. Non so a cosa siano dovuti questi episodi di cistiti visto che fino al 2005 non ne avevo mai sofferto.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

che cosa le ha detto in diretta il suo urologo di fiducia circa le possibili cause delle sue cistiti?

Detto questo, se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Buonasera dottore,
Non ho ancora fatto una visita dall'urologo. Anni fa la ginecologa mi disse di cercare di evitare di prendere gli antibiotici per quanto possibile e di prendere fermenti lattici e di bere e mi disse che le mie cistiti venivano da vagina e dall'intestino infatti i batteri trovati nelle urinocolture erano batteri fecali. Adesso ho appuntamento con il medico di famiglia per decidere che devo fare ma nell'attesa chiedevo se lei mi consiglia visto che i sintomi si sono attenuati di evitare l'antibiotico.
Grazie
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, quanto possibile bene evitare l'antibioticoterapia che può creare pericolose resistenze.

Detto questo poi le ricordo che, quando sono presenti queste "problematiche urologiche” possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 439XXX

La ringrazio per i suoi preziosi consigli. Secondo lei integratori come quello che sto prendendo io a base di condroitin solfato,acido ialuronico curcumina e quercetina possono essere d'aiuto?ho letto anche del dmannosio ma mi sembra di aver capito che non ci sono grosse basi scientifiche .
Grazie
Saluti

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Curcumina e quercina vanno bene, sono consigliati.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 439XXX

Grazie infinite per i suoi consigli.Effettivamente sto molto meglio.Speriamo che si risolva così senza antibiotico.
Saluti

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#8] dopo  
Utente 439XXX

Salve sono di nuovo a disturbarla . Ho fatto vedere urinocoltura al medico di famiglia che ritiene opportuno fare la terapia antibiotica con ciproxin 500 due al giorno per 3 giorni e poi 1 al giorno per altri 6 perché dice che con una carica batterica così alta potrei incorrere in una cronicizzazione dell'infezione visto che e' già un mesetto che ho questi sintomi .Lei cosa ne pensa?io sto meglio anche se qualche bruciorino ogni tanto lo avverto soprattutto se bevo un po' meno acqua.

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua l'indicazione ricevuta in diretta!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com