Utente 422XXX
Salve,
ho 32 anni e da più di un anno ho sempre avvertito un fastidio durante l'eiaculazione a cui non ho mai dato peso (bruciore ad ad atto compiuto sul glande e fatica ad espellere lo sperma). Lo scorso anno ho ripetuto più volte l'esame delle urine che ha mostrato piu volte tracce di sangue. Il medico di base ha successivamente deciso di farmi fare un esame citologico che è risultato negativo. Dall'ultima analisi il sangue nelle urine e scomparso. Insospettito dal fastidio durante l'eiaculazione ho controllato lo sperma nel preservativo che risulta con grumi giallastri/marroncino e filamenti gialli. Da neonato avevo subito un intervento per una cisti alluretra.
Preciso che ho avuto un bambino con questi sintomi in atto, non ho dolori ma leggeri fastidi al testicolo/tratto testicoli ano, faccio pochissimo sport e bevo pochissima acqua.
Sono preoccupato perché i grumi sembrano sporchi di sangue (colore marroncino non sangue vivo), ho notato soltanto dei puntini di sangue rosso vivo, più piccoli di una punta di uno spillo.
In settimana torno dal mio medico di base per farmi prescrivere delle analisi. Volevo capire se con l'esame citologico delle urine che avevo fatto si possono escludere problemi gravi alla prostata o devo effettuare delle analisi più specifiche. Sono molto preoccupato. Cosa potrebbe essere? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Salve Purtroppo l'esame citologico non ha nessuna attinenza con i problemi delle vie seminali indispensabile eseguire in prima battuta una spermiocoltura per la ricerca di germi comuni clamidia candida tricomonas indispensabile anche la visita urologica ci tenga informati
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2] dopo  
Utente 422XXX

La ringrazio per la celere risposta Dr. Militello, mi sa dire come mai i grumi assumono questa colorazione gialla/marroncino? Ce da preoccuparsi?

Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il colore giallastro e spesso dato dalla presenza di leucociti che sono cellule della Difesa immunitaria che intervengono durante i processi infiammatori e infettivi Il marroncino potrebbe essere legato anche alla presenza di emoglobina ossidata spesso processo infiammatorio infettivi danno delle piccolissime emorragie che si evidenziano poi durante l'eiaculazione
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#4] dopo  
Utente 422XXX

Il mio medico di base mi ha prescritto cultura delle urine e del liquido seminale. Sono in attesa dei risultati ma sono preoccupato perché il campione di liquido seminale che ho consegnato era pieno di grumi di colore marrone chiaro. Inoltre da ieri ho un fastidio persistente tra l'ano e i testicoli che si estende alla gamba destra. Ho notato che urino spesso e poco con un leggero bruciore. Devo pensare a qualcosa di serio alla prostata? Per il momento tracce di sangue vivo non ne ho mai viste. Grazie

[#5] dopo  
Utente 422XXX

Buonasera Dott. Militello, sia l'esame delle urine che quello del liquido seminale sono risultati negativi. Domani andrò dal mio medico curante. Sono preoccupato perché come le scrivevo nella risposta precedente lo sperma è grumoso e marrone. Non so se mi sto suggestionando io ma da giorni ho un fastidio al testicolo destro. Inoltre come lei diceva il colore marrone può essere legato alla presenza di sangue ma dall'analisi non è emerso, l'esame culturale ha anche lo scopo di evidenziare presenza di sangue?

Spero in una sua risposta.

Grazie

[#6] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La spermiocoltura allo scopo di evidenziare eventuali infezioni delle vie seminali.
In caso di dolore testicolare sarebbe anche necessario a questo punto eseguire dallo specialista andrologo o urologo un'ecografia scrotale
mi tenga informato sull'esito dei prossimi passaggi
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#7] dopo  
Utente 422XXX

Gentile Dr. Militello,
ho effettuato l'ecografia scrotale da un urologo ed è risultato tutto ok ad eccezione di una varicocele di primo grado.
L'urologo che mi ha fatto l'ecografia mi ha detto di non procedere con nessuna visita urologica (no PSA, no visita rettale della prostata).

Ora mi chiedo, il problema persiste ed è inutile negare che c'è del sangue come posso curare la cosa? Esistono degli integratori?

Cosa mi consiglia di fare sono abbastanza preoccupato e scoraggiato.

[#8] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Salve
da una parte sono contento che non ci siano patologie in atto di natura testicolare
rimango dell'idea che qualche interferenza prostatica ci sia
a questo punto potremmo fareuna1 cura di almeno 3 mesi con decongestionanti prostatici
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.