Utente 489XXX
Buongiorno Gentili Dottori,
Vi scrivo per avere più chiarezza sulla diagnosi che è stata fatta al mio ragazzo. Lui ha 39 anni e dopo settimane che presentava un fastidio al basso addome e testicolo si è recato da un urologo per una visita specialistica.
Ha fatto vari esami tra cui la tac; da questa è risultato avere un corpo estraneo appoggiato alla vena che porta sangue al pene. Il Dottore che lo ha in cura gli ha prescritto un farmaco vasocostruttore e gli ha detto di prenderlo per tot giorni. Se il fastidio dovesse sparire il problema si risolve così, se no deve tornare e si prende in considerazione una operazione chirurgica per rimuovere l'ospite.
Vorrei un po' sapere di cosa si tratta, se è veramente così "veloce" il trattamento,se deve tenersi controllato ecc. Il Dottore non ha voluto rispondere a queste domande perché secondo lui ci si spaventa per nulla, però io non sono per niente tranquilla.

Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Quanto ci riferisce è troppo scarno per poter giudicare, anche se l'ipotesi di codesto "corpo estraneo" ci pare piuttosto oscura. Non vorremmo che si stesse equivocando sui termini, cerchi di essere più dettagliata nella sua descrizione, riportando referti di visita ed accertamenti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing