Utente 436XXX
Salve
A febbraio scorso ho effettuato esami ematici e delle urine.

Valori urine:
- Colore giallo scuro
- Aspetto limpido
- Peso specifico 1,029
- Assenti: Emoglobina, proteine, glucosio, chetoni, bilirubina, urobilinogeno, nitriti

- Emazie: 6
- Leucociti: 3
- Cellule basse vie: 1
- Flora batterica: 27

Il medico di famiglia leggendole mi ha detto che secondo lui il motivo è che bevo poca acqua. Non vado oltre 1 litro/1,5 litri al giorno ed in più la mattina assumo un farmaco antipertensivo con diuretico che mi costringe ad andare in bagno molto spesso.

Successivamente ho fatto una visita urologica. Guardando gli esami ematici e delle urine l'urologo mi ha detto che i valori di emazie "allarmanti" sono ben altri e ha escluso problemi particolari. Anche secondo lui la causa è riconducibile alla scarsa assunzione di acqua durante il giorno. Dall'esame risulta infatti che l'urina non è molto diluita e piuttosto è "carica" (come ha detto lui) visto il peso specifico. Ha anche controllato la prostata con esito negativo.

Mi ha detto quindi di bere di più e mi ha invitato ad effettuare una ecografia del testicolo (una ventina di anni fa sono stato operato di varicocele al testicolo sinistro) per controllare la situazione. Anche questa ha dato esito negativo.
Infine ho fatto una RX diretta addome che ha escluso problemi ai reni, alla vescica e alla prostata, trovando solo della sabbia.

Da allora di tanto in tanto, in particolare la mattina, noto che l'urina assume un colore più scuro con un odore più intenso accompagnato a volte da un leggero bruciore nella minzione. Sto cercando di bere molta più acqua, durante il giorno la situazione è migliore, ma la mattina si ripresenta questa situazione.

Considerato che l'apparato urinario non presenta problemi, ci possono essere altre cause o si tratta comunque di una situazione normale?

Grazie
Buona giornata.

MF

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le indicazioni ricevute dal suo medico curante e dal suo specialista di riferimento sono condivisibili, le segua.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione clinica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com