Utente 467XXX
Buongiorno, in effetti non so se postare il quesito qui o sarebbe il caso di spostarlo su Urologia. Ad ogni modo presento il mio problema. Ho da poco superato i 45 e non bevo e non fumo. Faccio una vita stressante come un po’ tutti. Ho la prostata abbastanza ingrossata e di certo l’erezione non è più come venti anni fa.
Espongo il problema. Di pomeriggio sto approfittando della pausa pranzo per tornare da lavoro e stare un po’ insieme alla mia compagna, la quale nelle ore coincidenti la mia pausa pranzo bada al piccolo di sua sorella. Il piccolo a volte dorme, a volte no. Quando dorme io mi sdraio a letto insieme alla mia compagna e spesso mi viene voglia di coccolarla, ma ultimamente sta capitando che il bimbo si svegli all'improvviso nella culla ed ovviamente la mia compagna corre da lui; beh io mi smonto subito e al solo sentirlo piangere perdo erezione incipiente ed eccitazione. Anzi mi è capitato che ad iniziare i preliminari io stesso vada in paranoia pensando al piccolo che si sveglia da momento all’altro.
È normale questa perdita di desiderio da parte mia? O devo iniziare a preoccuparmi?

[#1] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012

Gentile utente,

quando una situazione si presenta come fonte di potenziale frustrazione (sesso potenziale che è però condizionato dal sonno del piccolo),
e in realtà l'evento talvolta accade realmente,

il corpo e anche la mente apprendono a collegare le due cose e a reagire negativamente al minimo segno;
è un "apprendimento" (poco utile per gli esiti, peraltro ..).

Perchè non cercare una situazione più "sicura"?

Detto questo,
se desidera sentire anche un parere urologico
posso girare la Sua domanda a quella sezione.

Saluti cordiali.
Carla Maria Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Dottoressa la ringrazio per la celere risposta e ovviamente non posso che essere d'accordo sul suo consiglio. Mi farebbe piacere spostare il quesito anche in Urologia, se possibile.

[#3] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ecco fatto.
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#4] dopo  
Utente 467XXX

Grazie mille Dottoressa.

[#5] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012


Abbia pazienza nell'attendere che qualche Collega dell'area specifica Le risponda.
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia