Utente 503XXX
Dopo una visita specialistica dall'urologo...due settimane fa sono stato sottoposto a intervento di circoncisione. Il mio problema (ho 49 anni) era quello che solo in fase di erezione la pelle non si era mai abbassata (in fase di riposo si)...ma mi è sempre stato quasi impossibile toccare il glande per l'eccessiva sensibilità. L'urologo chirurgo visitandomi durante il pre ricovero non mi ha parlato di circoincisione...ma di frenulo corto per poi concludere con lo strozzamento del glande. Ora allo stato attuale e con il foglio di dimissioni con scritto circoincisione ho parecchi dubbi uno dei quali capire il mio intervento cosa è stato. Questo xche' anche se il pene ha assunto una leggera robustezza devo cmnq fare io lo scivolamento della pelle (molto piu' elastico di prima devo dire), in ogni caso il glande è ancora coperto dalla pelle dove intravedo a volte l'inizio del glande ma di erezione non se ne parla se non un piccolissimo inizio solo se sollecitato. Sento ancora la sensibilità quando lavo o metto la crema (Peonil) che non mi permette di metterla bene quindi. Mi sembra di essere allo stesso punto di partenza. Cosa devo pensare'? e' tutto nella norma? Qlcs non sta andando? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se dubbi sulla sua situazione anatomica post-intervento, bene sempre risentire, in primis, il suo urologo o chirurgo di fiducia e con lui rivalutare attentamente ed in diretta il suo problema clinico.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com