Utente 311XXX
Egregi Dottori, come da titolo vorrei sottoporvi a due domande.

1) Ho letto pareri contrastanti sui preservativi ritardanti e sulla benzocaina, mi chiedevo se questi facessero male o meno? Vorrei provarli al fine di prolungare i miei rapporti sessuali, ma sono preoccupato che questi possano avere degli effetti negativi sulla salute del pene, sull'erezione e sulla salute in generale. Potete darmi qualche delucidazione in merito?

2) Questa è una domanda abbastanza banale ed più che altro un dubbio che ho da molto tempo. Il web non mi ha aiutato perché ho letto anche qui cose contrastanti. Per coito interrotto si intende l'estrazione del pene dalla vagina poco prima dell'eiaculazione (e dunque l'eiaculazione avviene fuori) oppure si intende il ritardare l'eiaculazione (ovvero fermarsi quando sta per avvenire l'eiaculazione e fare in modo che il liquido seminale ritorni in sede)?

Ringrazio innanzitutto anticipatamente per l'attenzione, oltre che per il lavoro che svolgete. Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

confermiamo per il coito interrotto quello scritto in Wikipedia:
"Il coito interrotto (in latino coitus interruptus) è una pratica contraccettiva, che consiste nella tempestiva estrazione del pene dalla vagina prima dell'eiaculazione, nel tentativo di evitare il contatto diretto dello sperma con la vagina.”

Per il primo problema, da lei sollevato, dobbiamo dirle di non pasticciarsi e di sentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Se presenta una eiaculazione precoce e se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 311XXX

Salve Dottore, la ringrazio per la risposta tempestiva. Credo di non soffrire di eiaculazione precoce e di avere dei rapporti bene o male nella media, fatta eccezione di rapporti in cui influiscono a volte stress, ansia, stanchezza o altro. La mia intenzione era solo quello di utilizzare i ritardanti un po' per curiosità un po' per provare a prolungare i rapporti stessi (molti ne fanno uso, ma come detto ho letto pareri contrastanti) e mi chiedevo se potessero avere degli effetti negativi su salute del pene o altro. La ringrazio anticipatamente per la risposta. Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non si pasticci e chieda sempre un consiglio diretto al suo andrologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com