Utente 718XXX
Buongiorno Dottore, ho 36 anni e ieri ho fatto una ecografia prostatica transrettale a seguito di una lieve emospermia.
Questo è il risultato: Vescica normodistesa con preti esenti da alterazioni intrinseche e contenuto alitiasico. La prostata mostra dimensioni conservate (diametri traversi circa 4.5 cm per 3 cm). Lesionale transizionale si rilevano alcune aree ipoecogene con microcalcificazioni nel contesto ; reperti da riferire ad esiti flogistici. Non si rilevano focali alterazioni profilo ghiandolari posteriori. Moderatamente ectasiche entrambe le vescichette seminali con alcune microcalcificazioni intraduttali non falde fluide in addome.

Qual'è la sua diagnosi in merito? Le volevo chiedere inoltre se ciò può essere causato da coito interrotto o frequenti coiti. C'è qualche medicina/integratore da poter prendere per sfiammare?
La ringrazio in attesa di un risposta.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lasci perdere "coito interrotto o frequenti coiti...”; il reperto ci indica in modo molto sintetico che vi sono stati in passato problematiche infiammatorie a livello prostatico, situazioni cliniche non infrequenti.

Non si pasticci con integratori od altro e senta ora in diretta il suo andrologo od urologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 718XXX

Grazie del consulto dottore ma il problema di emospermia che presumo sia dovuto alle vesciche seminali ectasiche come posso risolverlo e secondo lei a cosa è dovuto?
grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se desidera sapere che cosa scatena una emospermia e cosa fare in questo caso, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche il mio articolo pubblicato e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/975-emospermia-sangue-liquido-seminale.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com