Utente 472XXX
Salve. Da circa 9 mesi combatto purtroppo con diversi problemi urologici. Il primo sintomo é stato un getto di sangue nell'urina, dopo aver fatto sesso. Nei giorni e mesi seguenti ho avuto i seguenti SINTOMI a fasi alterne: lievi dolori renali e nausea, poca pressione liquido seminale, dolori inguinali su entrambi i lati, dolore alla prostata camminando, dolore eiaculando, brividi notturni, sensazione di vescica piena, dolore testicolo destro, poliuria, odore urina sui vestiti.
Dalle ANALISI (ecografia addome inferiore e superiore, urine, urinocoltura, spermiocoltura, analisi sangue, analisi psa, uro tac con mezzo di contrasto, colonscopia) é risultato:
- spermiocoltura: positiva a enterococcus faecalis, in seguito anche a morganella morganis, in seguito a escherichia coli e streptococcus agalactiae.
- bacino del rene destro dilatato
- valori di IG e IG% nel sangue superiori alla norma.
- lievi emorroidi interne
I vari urologi mi hanno dato diverse terapie di antibiotici per via orale. Ho assunto circa 6 o 7 diversi antibiotici per periodi da un minimo di 5 giorni ad un massimo di 1 mese.
Risultato: molti alti e bassi, e periodi alterni in cui la spermiocoltura é risultata negativa o positiva ai batteri citati.
Attualmente accuso i seguenti sintomi, purtroppo persistenti da circa 3 mesi: poca pressione durante eiaculazione, dolore al fianco destro, poliuria. Le ultime analisi confermano: Escherichia Coli nel seme, valori nel sangue IG e IG% sopra la norma, bacino del rene destro dilatato.
Escludendo un calcolo (urotac negativa e non ho mai avuto forti dolori), cosa potrebbe causare le continue infezioni riscontrate nella spermiocoltura? Ho solo una prostatite difficile da guarire o c'é qualcos'altro che causa la dilatazione al rene? Grazie Infinite.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente prima di tutto andrebbe capito se il problema della dilatazione è legata ad una patologia da reflusso urinario, o da piccola stenosi magari conseguente all infezione, in secondo luogo le infezioni da ecoli possono spesso essere legate anche a problematiche intestinali
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com