Utente 425XXX
Salve gentili dottori... vi racconto la mia storia in breve... mi sono operato di varicocele circa un anno e mezzo fa cioè marzo 2017 visto che avevo del fastidio e lo spermiogramma risultava molto alterato... dopo l'operazione mi si forma un idrocele e un epididimite... l'idrocele non di dimensioni esagerate... dopo un anno dall'operazione mi si presenta in maniera cronica anche una prostatite... curo sia la prostatite e l'epididimite con bactrimforte e orudis e poi anche ananase... dopo che faccio la cura non si risolve molto per l'epididimite e mi faccio controllare dall'urologo che mi ha operato... non ho particolari problemi x la prostata cioè inizialmente avevo bruciore durante la minzione... capita alcune volte che mi sento un peso quando sono in piedi x un po ma il medico mi consiglia di stare attento all alimentazione e se necessario con aumento di frequenza urinaria e fastidio prendere orudis... al momento a distanza di un anno e mezzo... toccando il testicolo sento sia il piccolo idrocele che l epididimo gonfio e un po dolorante al tatto... un anno fa mi ha detto che propabilmente sia l epididimite che l idrocele è una conseguenza post operazione... inoltre noto ultimamente il mio sperma più liquido... avete qualche consiglio?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Quanto ci riferisce è di riscontro abbastanza frequente negli esiti di interventi per varicocele. Il da farsi è proporzionale ai disturbi avvertiti, tenendo presente che testicolo ed epididimo sono strutture molto sensibili ed andare a toccare non sempre vuol dire migliorare la situazione, anzi. A distanza e nell'impossibilità di una valutazione diretta non possiamo dire molto di più.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 425XXX

Grazie per la risposta egregio dott. Piana... anche il prof. Che mi ha operato toccando e guardando l'ecografia con evidente ingrossamento dell'epididimo e al tatto duro con piccolo idrocele ha detto che più della terapia con antibiotico ed antifiammatorio non può fare... solo con eccessivo idrocele conviene intervenire... per quanto riguarda l'epididimo ingrossato ho anche parlato con un altro dottore che aveva visitato mio padre per altri problemi e mi diceva che se non ci sono eccessivi fastidi o febbre ed altri dolori non bisogna far nulla come anche per la prostatite se non si ha aumento di frequenza urinaria e bruciore... ultimamente però noto un indurimento dei nervi di fianco al pene in prossimità della cicatrice del varicocele soprattutto durante l erezione cosa che prima non notavo e uno sperma un pò più liquido del solito... ed ho letto che un epididimite e una prostatite possono causare infertitilà ed altri problemi se non curati come il varicocele. Devo preoccuparmi?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ne parli con il suo urologo di riferimento, nell'eventualità dell'esecuzione di un esame del liquido seminale (spermiogramma).
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing