Utente 506XXX
Salve avrei se possibile bisogno di qualche delucidazione in una situazione molto strana

Da circa due mesi ho iniziato ad accusare fastidi al canale uretrale (frequenza urinaria. Fastidio e simili)

Il medico di base mi ha dato monuril e dopo due giorni diflucan.... Risultato: nulla

Sono andato a visita a urologica:
Esame digito rettale: prostata normale
Ecografia sovrapubica: vescica vuota e vescica e prostata nulla da segnalare
Esame obiettivo: arrossamento scrotale e forte secchezza del glande

Cura prescritta: keratocute oil alfa una applicazione la sera per 20 giorni

Su mia insistenza per i vari problemi mi è stato aggiunto un fitoterapico a base di bromelina ed altra roba per 15 giorni e di effettuare esame urine e spermiocoltura.

Il medico di base ha insistito anche per una eco transrettale
Risultati:
Esame urine. Alcune proteine e rari leucociti, per altro tutto notmale
Esame liquido seminale: staf. Aureo e candida

Esame transrettale nulla da segnalare ma con queste dimensioni della prostata
3.14X4.81X3.36 volume totale 26.62ml

Ora leggendo in giro mi sembrano valori alterati anche se ne urologo ne operatore ecografia hanno segnalato nulla di rilevante. Solo il mio medico di base non è convinto di questi valori.
Terapia iniziale: bassado 100, una compressa al giorno per 5 giorni. Risultato: oramai ho dei dolori fissi alla base del pene quando sto sdraiato che spesso si irradiano ai testicoli o alla schiena e dolore fra i testicoli ed ano quando sto seduto. Sintomi urinari sempre presenti (dover andare in bagno anche solo dopo aver bevuto un sorso di acqua solo per fare poche gocce e fastidio quasi bruciore alla fine del canale uretrale all interno.)
Urologo dopo aver visto esami mi ha quasi trattato male e prescritto ambramicina 250 per tre volte al giorno per 8 giorni e poi ha aggiunto che non è un problema suo......... Ho chiesto a che medico dovessi rivolgermi e mi ha detto che lui cura infezione per il resto devo cercare io a chi rivolgermi e che magari era un problema di postura...... Mi sembra una cosa assurda.... Se ho problemi ad apparato urinario da chi devo andare da un oculista?

Comunque sono in attesa di appuntamento da altro urologo ma nel frattempo mi piacerebbe sapere se i valori riportati sopra della prostata sono normali o meno..... Leggendo in giro sembra siano aumentati il che spiegherebbe i miei disturbi ed anche i dubbi del mio medico ma non capisco perché sia urologo sia addetto ecografia li hanno giudicati normali.
Scusate la lunghezza della esposizione ma vi lascio immaginare il mio stato di animo dato il trattamento ricevuto dallo specialista ed i dubbi sollevati dal mio medico di base.

(p. s. Non soffro di altre patologie e non prendo nessun medicinale)

Grazie e scusate la lunghezza

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
buongiorno
il volume della prostata -26 m- rientra nei parametri di normalità per un un uomo come Lei che ha più di 40 anni.
i volumi dela prostata variano in conssiderazione dlel'età del paziente e del quadro clinicio
Inoltre non ho capito se ha già eseguito una spermiocoltura di controllo per verificare la risoluzione dell'infezione . Peraltro la Candida al momento non sembre essere stata trattata
Mi sembre corretta la scelta di sentire il parere di un altro specialista
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Egregio dottore innanzi tutto la ringrazio per la risposta rapidissima.
Capendo nulla di queste cose il fatto che il mio medico sostenesse che la lunghezza era troppa e che poteva essere quella che stringeva uretra, mi aveva spaventato.
Infatti ero incredulo che sia specialista che addetto ad ecografia transrettale avessero sbagliato il referto. Ma il mio medico insisteva che i disturbi che lamentavo, in assenza di positività alle urine, e con positività al liquido seminale dovevano per forza essere la prostata.....quindi ero in una situazione di confusione più totale....
Ma se lei mi rassicura che è tutto nella norma sono più tranquillo. (Anche se non capisco il perché di questi disturbi urinari e dolori e bruciori vari. Spero che nuovo specialista mi sappia indirizzare)

Per quanto riguarda la terapia antibiotica è stata prescritta dal mio medico di base (bassado per 5 giorni) dato che specialista era in ferie. Quando sono andato da specialista ho detto che avevo già fatto antibiotico ma non mi ha nemmeno ascoltato ed ha scritto altro antibiotico (la mattina spesso sul glande asciutto trovo come dei filamenti gelatinosi trasparenti....)

Ero molto preoccupata per la prostata perché ho un amico che ne soffre e da anni non trova rimedio e vedo quello che passa.....la paura è tanta....anche perché ho capito che non è una patologia semplice e quindi al primo campanello di allarme ho preferito fare subito tutte le analisi.

Aggiungo: la terapia con keratocute oil non la ho fatta visti i vari esami che dovevo fare, non bevo (astemio), non fumo, non bevo caffè e da due mesi sto evitando tutte le sostanze speziate o irritanti o bibite gassate.

Grazie ancora per il suo rapidissimo chiarimento. Penso che può capire come anche una parola di chiarimento in una situazione che ancora non è delineata bene per una diagnosi può aiutare tantissimo. (Anche perché sono due mesi di dolori e bruciori che debilitano abbastanza)

Dimenticavo: esame di controllo per verificare che infezione sia stata eradicata non è stato fatto. Dato che i sintomi erano gli stessi i medici hanno pensato che il trattamento fosse stato troppo breve o leggero, in ogni caso prima di iniziare nuova terapia attendo visita altro urologo.

[#3] dopo  
Utente 506XXX

Chiedo scusa per il nuovo quesito:
Nuovo specialista prima di vederci, per telefono, mi ha chiesto di fare esame PSA.
È procedura normale? Prima non me ne aveva parlato nessuno......mi scuso ma questo problema da due mesi mi ha mandato in totale apprensione.....
Pensavo che già con le ecografie potevo stare tranquillo.