Utente 505XXX
Buon giorno.Da circa tre anni soffro dopo eiaculazione di forti fitte perianali che si irradiano all interno della coscia destra e all altezza del colon.Il dolore/bruciore/fitta si presenta anche dopo defecazione che alcune volte mi provoca fuoriuscita di liquido simile a sperma dal pene.Non sono stitico anzi .Questo succede di rado ma quando accade il dolore si ripresenta come dopo un vero e proprio rapporto sessuale.Ho fatto tantissime analisi.Spermio cultura,urinocultura,colonscopia, ecografia della prostata interna ed esterna ....tutto negativo.Mi hanno fatto fare vari cicli di antibiotici ma senza nessun beneficio.Ho fatto anche per 6 mesi dei cicli di ginnastica per rafforzare il pavimento pelvico ma niente da fare.In questo momento sto bene come sé non avessi nulla ma appena ho un eiaculazione tutto cambia ed il dolore si ripresenta. Spero di aver descritto bene il mio problema e di avere una risposta da voi.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

continui a seguire le indicazioni già ricevute dal suo urologo od andrologo di fiducia poi si ricordi che, quando sono presenti queste "problematiche urologiche”, possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi comunque che sempre la visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Grazie mille dottore.Volevo solo dirle che attualmente non sto seguendo nessuna terapia.La mia vita è il più corretta possibile e cerco di mangiare e bere nel migliore dei modi.Non fumo , bevo pochissimo e forse dovrei bere più acqua.L unica cosa che non capisco è perché sto benissimo e dopo l eiaculazione si scatena tutto di nuovo per durarmi diversi giorni.Qualcuno di voi ha la facoltà di prendere in carico questo mio problema? Grazie mille e grazie ancora per la.risposta