Utente 119XXX
salve prossimamente esattamente il 12 settembre dovrò sottomettermi a un intervento per la resezione endoscopica prostatica, la gentile specialista mi ha informato dell'alta possibilità di non avere più l'eiaculazione con fuoriuscita del liquido seminale all'esterno, che invece si riverserebbe direttamente in vescica, (vista la mia età il problema non mi sfiora minimamente), volevo però sapere se subito dopo l'intervento la funzionalità del pene, rimane la stessa, mi riferisco all'erezione in particolare, e se non è subito quanto tempo occorre per un eventuale ripristino, e dopo l'intervento i farmaci che attualmente stò prendendo e che sono: Omnic 0,4 mg 1 cp la notte, che sostituisce l''Urorec 8 mg rivelatosi inefficace e Avodart 1 cp dopo pranzo non dovrò più prendere, ed eventuali altre complicanze che non conosco...Tutti mi dicono che l'intervento è molto sicuro e che dura una mezz'ora ca. Tale intervento verrà fatto con un resettore bipolare, è davvero così sicuro come molti mi dicono? Spero di essere stato chiaro nella mia domanda, e con un pò di ansia attendo sua preziosa risposta. Cordiali saluti e grazie anticipatamente. R....

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La resezione bipolare è tuttora la modalità più diffusa di disostruzione prostatica endoscopica, anche se gradualmente sarà in futuro soppiantata dall'utilizzo del laser. D'ogni modo, si tratta di un intervento assolutamente sicuro ed i risultati a distanza sono del tutto sovrapponibili a quelli delle altre tecniche. La terapia che lei sta assumendo ora è utile a limitare i disturbi urinari e potrà essere sospesa dolo l'intevento, che viene eseguito proprio per non dover più dipendere dai farmaci. La funzione erettiva del pene non viene modificata dall'intervento.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing