Utente 251XXX
Gentili dottori ho 26 anni e soffro spesso di infezioni alle vie urinarie . L ultima escherica coli nello sperma e urina, curata per 15gg con antibiotico 1 al di da 500mg il nome se nn sbaglio agilev . Ora da circa un mese ho spesso sensazione di dover urinare , dalle ultime analisi delle urine non è uscito nulla eseguite ad inizio agosto . Purtroppo mi trovo all estero e non riesco a trovare un centro dove parlino inglese per poter eseguire i controlli. Il mio medico dal Italia mi ha consigliato di fare 1 al gg per 10 gg di llevofloxacina. Sembrava tutto ok ma dopo 4 giorni ho avuto si nuovo il fastidio di dover urinare di continuo ogni 20 min max. Cosa mi consigliate ? Può essere ancora infezione dopo 10gg di antibiotico? Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Per prima cosa ci chiediamo quale sia la sua funzione intestinale, poiché questi batteri certamente arrivano dal suo intestino. Vi può essere un problema extra-urinario alla base e l'apparato urogenitanle ne è la vittima innocente.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Gentile dottore infatti questo problema mi si verifica sempre quando per qualche giorno ho difficoltà a defecare . Ma in questi ultimi giorni non ho avuto problemi anche se effettivamente sento di nonaver svuotato il mio intestino . Nonostante prenda vitamine , fibre alimentari etc

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Come facilmente prevedibile, il problema alla base è dunque intestinale. L'apparato urogenitale subisce unicamente delle ripercussioni per cause presenti in altri organi. Se si vuole affrontare la situazione seriamente, più che dal punto di vista urologico, è importante agire appunto sull'iintestico sottoponendosi a valutazioni gastro-enterologiche e nutrizionali.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 251XXX

Gentilissimo dottore grazie per la risposta . Volevo dirle soffro di celiachia e certo di mangiare il più possibile fibre e verdure quanto consigliato dal mio gastroenterologo . Ma il problema non si risolve . Cosa potrei aggiungere alla mia dieta ?

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Questa purtroppo non è competenza dell'urologo. E' indispensabile che, oltre che dal gastro-enterologo, lei si faccia seguire da un buon nutrizionista.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 251XXX

La ringrazio gentilissimo