Utente 468XXX
Salve vi scrivo per un parere vostro, premetto che 5/6 anni fa all’eta di 22 anni ho curato una prostatite abatterica (20 gg di ciproxin + 3 mesi di permixon)..da un mese e mezzo mi ritrovo con problemi tipo dolore zona ano e pube e pesantezza, a volte bruciore dopo l’urina, ed ora fatica ad urinare e ad defecare come se fossi ostruito. Cosi ho effettuato in data 23/08/18 visita urologica da cui urologo mi dice leggera prostatite, peró questo è quello che scrive:
——————————-
Pregressa Prostatite
Fastidio perineale
Non febbre
Urinocoltura: negativa

E.O. Modico varicocele sx. Prostata x 1 adenomatosa, leggermente congesta.

E.O. Prostata x 1 adenomatosa. non noduli.


Consiglio Riflog supposta 1x 7 gg alla sera

Utile spermiocoltura, spermiogramma, ecografia apparato urinario e scrotale con doppler del funicolo, PSA, Citologie urinarie, e uroflussometria.

Da rivedere s.c. Con tali esami per decidere il successivo iter terapeutico.
————————————

Io ho gia prenotato tutti gli esami pero ieri ho riletto il foglio della visita e ho visto prostata “adenomatosa” e mi sono preoccupato, poi ho viasto che esami come PSA E CITOLOGIE sono esami esclusivi per il cancro alla prostata, e mi sono preoccupato ancora di piu. Ho uno stile di vita un po stressante perche ho appena lavorato stagionalmente, mangio male e molto grasso tanta carne e formaggi e dolci, ho bevo si e no 10 bicchieri di vino all’anno il resto solo acqua (non ne bevo piu di 1,5 lt fuori pasto)...se come il medico mi ha detto e leggera prostatite perche mi ha prescritto degli esami per verificare se c’e una possibilita do cancro alla prostata? È possibile avere gia un cancro alla prostata a 27 anni compiuti? Sono molto preoccupato da quando ho letto bene il referto per prenotare i vari esami perche quando sono uscito dalla visita il medico urologo mi aveva detto che era una leggera prostatite, ma ora che ho letto tutto cio mi sono preoccupato molto, chiedo vs parere in merito. Grazie

[#1] dopo  
Lasci stare di preoccuparsi sono tutti esami di routine econtrolli di stato che dopo in 50 vanno fatti a tutti.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 468XXX

Dottore la ringrazio, ero molto preoccupato, pero non mi spiegavo la tranquillita dell’urologo curante. Provvedero a fare tutti gli esami senza alcun tipo do apprensione come mi dice lei, poi vi faro sapere l’esito.

Grazie mille per la risposta.

Le auguro una buona giornata